La vita in Aforismi

151 Tra frasi, immagini e canzoni sulla notte per sognare anche a occhi aperti

Il momento in cui cala il sole accende sempre qualche riflessione: ad accompagnarti tante frasi e immagini per ogni tipo di notte

Frasi sulla notte

Senza dubbio è il momento più affascinante della giornata: la notte. Si dice che porti consiglio, che aiuti nelle decisioni importanti, sono in molti a ricordarne almeno una insonne a girarsi nel letto in preda all’ansia o una bellissima, in cui il sonno non sopravveniva perchè si stavano vivendo delle emozioni uniche. Per questo vi offriamo tantissime frasi sulla notte: frasi celebri o poetiche  che ci aiutino a ricordare momenti o a esprimere sensazioni e ammirazione per queste ore meravigliose di buio. Ci saranno anche immagini e frasi sulla notte per aiutare le nostre parole con un impatto visivo sicuramente di effetto.

Aforismi sulla notte

Ogni uomo nella sua vita ha alzato gli occhi di notte ed è rimasto incantato. E questo vale anche per i grandi artisti e i pensatori, che ci hanno regalato aforismi sulla notte davvero unici, che ci emozionano e ci fanno riflettere. Per questo si potranno trovare citazioni sulla notte di autori più o meno famosi, perché tra questi pensieri notturni potremo sicuramente trovare anche i nostri.

La notte non è meno meravigliosa del giorno, non è meno divina; di notte risplendono luminose le stelle, e si hanno rivelazioni che il giorno ignora.
(Nikolaj Berdjaev)

I giorni vengono distinti fra loro, ma la notte ha un unico nome.
(Elias Canetti)

Il giorno ha occhi. La notte ha orecchie.
(Proverbio Persiano)

La notte è calda, la notte è lunga, la notte è magnifica per ascoltare storie.
(Antonio Tabucchi)

È di notte che si percepisce meglio il frastuono del cuore, il ticchettio dell’ansia, il brusio dell’impossibile e il silenzio del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Chissà perché la notte, come la gomma, è di un’infinita elasticità e morbidezza, mentre il mattino è così spietatamente affilato.
(Banana Yoshimoto)

Di notte ogni cosa assume forme più lievi, più sfumate, quasi magiche. Tutto si addolcisce e si attenua, anche le rughe del viso e quelle dell’anima.
(Romano Battaglia)

La notte può essere il tesoro di chi sogna o il forziere vuoto di chi fa domande.
(Fabrizio Caramagna)

C’è un punto morto nella notte, dove fa più freddo e il tempo più nero, dove il mondo ha dimenticato la sera e l’alba non è ancora una promessa. Un tempo in cui è troppo presto per alzarsi, ma così tardi per andare a letto.
(Robin Hobb)

Più scura la notte, più luminose le stelle,
più profondo il dolore, più vicino è Dio!
(Fëdor Dostoevski)

La notte non porta consiglio. Ci promette la luna!
(Fabrizio Caramagna)

Penso spesso che la notte è più viva e intensamente colorata del giorno.
(Vincent van Gogh)

Attenzione alle paure del giorno. Amano rubare i sogni della notte.
(Fabrizio Caramagna)

Il mondo è un occhio gigante che fissa le stelle. Quando si stanca, chiude le sue palpebre – proprio come sto facendo ora – e lascia il posto ai sogni, che è il motivo per cui la notte è molto più misteriosa del giorno.
(Sean Stewart)

Era una notte meravigliosa, una di quelle notti che possono esistere solo quando siamo giovani, caro lettore. Il cielo era così pieno di stelle, così luminoso, che a guardarlo veniva da chiedersi: è mai possibile che vi sia sotto questo cielo gente collerica e capricciosa?
(Fëdor Dostoevskij, Notti bianche)

La notte è davvero il momento migliore per lavorare. Tutte le idee sono lì per essere tue perché tutti gli altri dormono.
(Catherine O’Hara)

Ciò che vediamo la notte, è lo sfortunato residuo di quanto abbiamo negletto durante la veglia. Il sogno è sovente la rivincita delle cose disprezzate o il rimprovero degli esseri abbandonati.
(Anatole France)

E arriva la notte, che è solo l’altra forma del giorno.
Che è solo l’altra forma della notte.
(M.C. Escher)

Non posso camminare attraverso i sobborghi nella solitudine della notte senza pensare che la notte ci piace perché, come il ricordo, sopprime i particolari oziosi.
(Jorge Luis Borges)

Di nuovo notte. Dove sono spariti i giorni?
Io mi dissolvo e tu divieni reale.
(David Grossman)

aforismi sulla notte
Leggi anche: 90 Frasi, Citazioni E Immagini Sull’orizzonte

Poesie sulla notte

Qual è il momento che più ci rende romantici, riflessivi e appassionati se non la notte? Questo momento ha colpito le anime di tutti i più grandi poeti e vi proponiamo tante poesie sulla notte meravigliose che ci danno davvero il senso dell’immensità del cielo nero sfavillante di stelle con le loro frasi profonde. Per i più romantici ecco una selezione di poesie famose sulla notte per meditare o per sognare quando meglio crediamo.

So poco della notte
ma la notte sembra sapere di me,
e in più, mi cura come se mi amasse,
mi copre la coscienza con le sue stelle.
Forse la notte è la vita e il sole la morte.
Forse la notte è niente
e le congetture sopra di lei niente
e gli esseri che la vivono niente.
(Alejandra Pizarnik)

Tramontata è la luna,
tramontate le Pleiadi.
È a mezzo la notte;
trascorre il tempo;
io dormo sola.
(Saffo)

Anche la notte ti somiglia,
la notte remota che piange muta,
dentro il cuore profondo,
e le stelle passano stanche.
Una guancia tocca una guancia
è un brivido freddo, qualcuno
si dibatte e t’implora, solo,
sperduto in te, nella tua febbre.
La notte soffre e anela l’alba,
povero cuore che sussulti.
O viso chiuso, buia angoscia,
febbre che rattristi le stelle,
c’è chi come te attende l’alba
scrutando il tuo viso in silenzio.
Sei distesa sotto la notte
come un chiuso orizzonte morto.
Povero cuore che sussulti,
un giorno lontano eri l’alba.
(Cesare Pavese)

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Scrivere, per esempio: “La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza”.
E il vento della notte gira nel cielo e canta.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l’ho amata e a volte anche lei mi amava.
In notti come questa l’ho tenuta tra le braccia.
L’ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.
Lei mi ha amato e a volte anch’io l’amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.
Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l’ho più.
Sentire che l’ho persa.
Sentire la notte immensa,
ancor più immensa senza di lei.
(Pablo Neruda)

La notte è silenziosa
e nell’abito del suo silenzio
si nascondono i sogni.
La Luna è spuntata
e per la Luna occhi
che controllano i giorni.
O figlia dei campi,
vieni per visitare
la vigna degli innamorati.
Può darsi che spegneremo
con quel nettare
la scottatura degli amori;
ascolta l’usignolo
dei prati fioriti,
che diffonde la sua musica,
in uno spazio immenso nel quale
le colline hanno soffiato
gli odori dei loro fiori!
O mia giovane, non temere
poiché le alte stelle
serbano i misteri
e la nebbia della notte
in quella vigna ferace vela i suoi segreti;
non temere la strega, essa dorme ubriaca
nella sua taverna magica
e il Re dei Ginn
se passerà andrà via
poiché l’amore lo incanta.
Egli è innamorato come me,
come potrà svelare
i segreti del suo cuore?
(Kahli Gibran)

O falce di luna calante
che brilli sull’acque deserte,
o falce d’argento, qual messe di sogni
ondeggia al tuo mite chiarore qua giù!
Aneliti brevi di foglie,
sospiri di fiori dal bosco
esalano al mare: non canto non grido
non suono pe ‘l vasto silenzio va.
Oppresso d’amor, di piacere,
il popol de’ vivi s’addorme…
O falce calante, qual messe di sogni
ondeggia al tuo mite chiarore qua giù!
(Gabriele D’Annunzio)

Per dire cos’hai fatto
di me, non ho parole.
Cerco solo la notte
fuggo davanti al sole.
La notte mi par d’oro
più di ogni sole al mondo,
sogno allora una bella
donna dal capo biondo.
Sogno le dolci cose,
che il tuo sguardo annunciava,
remoto paradiso
di canti risuonava.
Guarda a lungo la notte
e una nube veloce
per dire cos’hai fatto
di me, non ho la voce.
(Herman Hesse)

Amo l’ora silente della notte,
perché un sogno felice nasce allora,
rivelando alla mia vista incantata
ciò che il mio occhio sveglio non adora.
E può il mio orecchio udire anche la voce
che da tempo la morte ha soffocato;
l’afflitta solitudine in un grato
impeto di speranza si tramuta.
Fredda giace da anni nella tomba
la creatura che amavo contemplare;
soltanto il sogno, a notte, come viva
può farlo dolcemente ritornare.
(Anne Bronte)

Nelle mie braccia tutta nuda
la città la sera e tu
il tuo chiarore l’odore dei tuoi capelli
si riflettono sul mio viso.
Di chi è questo cuore che batte
più forte delle voci e dell’ansito?
È tuo è della città è della notte
o forse è il mio cuore che batte forte?
Dove finisce la notte
dove comincia la città?
Dove finisce la città dove cominci tu?
Dove comincio e finisco io stesso?
(Nazim Hikmet)

Vieni, Notte antichissima e identica,
Notte Regina nata detronizzata,
Notte internamente uguale al silenzio,
Notte con le stelle, lustrini rapidi
sul tuo vestito frangiato di Infinito.
Vieni vagamente, vieni lievemente,
vieni sola, solenne, con le mani cadute
lungo i fianchi, vieni e porta i lontani
monti a ridosso degli alberi vicini,
fondi in un campo tuo tutti i campi che vedo,
fai della montagna un solo blocco del tuo corpo,
cancella in essa tutte le differenze che vedo
da lontano di giorno,
tutte la strade che la salgono,
tutti i vari alberi che la fanno verde scuro in lontananza,
tutte le case bianche che fumano fra gli alberi
e lascia solo una luce,
un’altra luce e un’altra ancora,
nella distanza imprecisa e vagamente perturbatrice,
nella distanza subitamente impossibile da percorrere.
(Fernando Pessoa)

Quando spunta la luna
tacciono le campane
e i sentieri sembrano
impenetrabili
Quando spunta la luna
il mare copre la terra
e il cuore diventa
isola nell’infinito
Nessuno mangia arance
sotto la luna piena
Bisogna mangiare
frutta verde e gelata
Quando spunta la luna
dai cento volti uguali,
la moneta d’argento
singhiozza nel taschino.
(Federico García Lorca)

La città non esiste
se non dove un albero dai capelli
neri scivola via, come una donna
annegata nel cielo caldo. Tace,
la città. Bolle la notte, con dieci
e una stella. Oh notte stellata,
stellata notte! È così che voglio
morire.
Si muove. Sono tutti quanti vivi.
Quando la luna rompe le catene
arancioni che la legano e spruzza
bambini dai suoi occhi, come un dio,
il vecchio serpente, senza esser visto
divora le stelle. Oh stellata notte,
notte stellata! È così che voglio
morire:
in questa strisciante bestia notturna,
risucchiata tutta dentro nel grande
drago, separata
dalla mia vita senza una bandiera,
senza pancia
né grido.
(Anne Sexton)

Sai un’ora del giorno che più bella
sia della sera? tanto
più bella e meno amata? È quella
che di poco i suoi sacri ozi precede;
l’ora che intensa è l’opera, e si vede
la gente mareggiare nelle strade;
sulle mole quadrate delle case
una luna sfumata, una che appena
discerni nell’aria serena.
È l’ora che lasciavi la campagna
per goderti la tua cara città,
dal golfo luminoso alla montagna
varia d’aspetti in sua bella unità;
l’ora che la mia vita in piena va
come un fiume al suo mare;
e il mio pensiero, il lesto camminare
della folla, gli artieri in cima all’alta
scala, il fanciullo che correndo salta
sul carro fragoroso, tutto appare
fermo nell’atto, tutto questo andare
ha una parvenza d’immobilità.
È l’ora grande, l’ora che accompagna
meglio la nostra vendemmiante età.
(Umberto Saba)

Ogni Notte e ogni Mattina
nascono alcuni alla rovina
Ogni Mattina e ogni Notte
nascono alcuni al soave diletto
nascono alcuni ad infinita Notte.
(William Blake)

Io t’ho prescelto fra tutte le stelle.
E sono sveglia fiore attento,
fra il canto basso del fogliame.
Le nostre labbra per cercare miele,
le nostre notti lucenti sbocciate.
Alla luce gloriosa del tuo corpo
il mio cuore accende i cieli.
Tutti i miei sogni pendono al tuo oro.
Io t’ho prescelto fra tutte le stelle.
(Else Lasker-Schüler)

Il mio occhio s’innalza verso l’eterna volta del cielo,
verso di te, splendente astro della notte
e dalla tua eternità discende l’oblio
di tutti i desideri, di tutte le speranze;
il senso si perde in questa visione,
quel che dicevo «mio» svanisce,
io mi abbandono nell’immenso:
sono in quello, sono tutto, sono solo quello.
Il pensiero ritorna ed è spaesato,
si spaura dinanzi all’infinito, e stupefatto
non comprende la profondità di quella visione.
È la fantasia che avvicina l’eterno al senso,
sposandolo alla figura
(Hegel)

Ci sono notti
che non accadono mai
e tu le cerchi
muovendo le labbra.
Poi t’immagini seduto
al posto degli dèi.
E non sai dire
dove stia il sacrilegio:
se nel ripudio
dell’età adulta
che nulla perdona
o nella brama
d’essere immortale
per vivere infinite
attese di notti
che non accadono mai.
(Alda Merini)

Calma, calma questo cuore agitato,
tu, notte tranquilla di luna piena.
Troppe gravi preoccupazioni,
più e più volte
gravano sul mio cuore.
Versa tenere lacrime
Sopra brucianti pene.
Con i tuoi raggi argentati,
portatori di sogno e di magia,
morbidi come petali di loto,
o notte, vieni, accarezza
tutto il mio essere
e fammi dimenticare
tutte le mie pene.
(Tagore)

Dal profondo della notte che mi avvolge,
buia come un pozzo che va da un polo all’altro,
ringrazio qualunque dio esista
per l’indomabile anima mia.
Nella feroce stretta delle circostanze
non mi sono tirato indietro né ho gridato.
Sotto i colpi d’ascia della sorte
il mio capo è sanguinante, ma indomito.
Oltre questo luogo d’ira e di lacrime
si profila il solo Orrore delle ombre,
e ancora la minaccia degli anni
mi trova e mi troverà senza paura.
Non importa quanto stretto sia il passaggio,
quanto piena di castighi la vita,
io sono il padrone del mio destino:
io sono il capitano della mia anima.
(William Ernest Henley)

O graziosa luna, io mi rammento
Che, or volge l’anno, sovra questo colle
Io venia pien d’angoscia a rimirarti:
E tu pendevi allor su quella selva
Siccome or fai, che tutta la rischiari.
Ma nebuloso e tremulo dal pianto
Che mi sorgea sul ciglio, alle mie luci
Il tuo volto apparia, che travagliosa
Era mia vita: ed è, nè cangia stile,
O mia diletta luna. E pur mi giova
La ricordanza, e il noverar l’etate
Del mio dolore. Oh come grato occorre
Nel tempo giovanil, quando ancor lungo
La speme e breve ha la memoria il corso,
Il rimembrar delle passate cose,
Ancor che triste, e che l’affanno duri!
(Giacomo Leopardi)

poesie sulla notte
Leggi anche: 135 Frasi E Immagini Sull’infinito Per Perdersi Nella Bellezza Senza Fine

Canzoni sulla notte

Se il buio e il silenzio notturno hanno prodotto meravigliose poesie della notte, lo stesso può dirsi anche in campo musicale: per tutti i generi possiamo trovare  canzoni sulla notte, sulla sua magia, ma anche sui suoi divertimenti, che sono rimaste impresse nelle nostre menti con le loro melodie e frasi celebri. Ecco allora le migliori frasi della notte tratte da canzoni!

E quando arriva la notte
E resto sola con me
La testa parte e va in giro
In cerca dei suoi perchè.
(Arisa – La notte)

Notte di giovani attori, di pizze fredde e di calzoni, notte di sogni, di coppe e di campioni.
Notte di lacrime e preghiere,
la matematica non sarà mai il mio mestiere.
(Antonello Venditti – Notte prima degli esami)

Vedo stelle che cadono,
è la notte dei desideri!
(Jovanotti – La notte dei desideri)

Notte almeno stanotte
Accendi tutte le stelle che puoi
Notte sulla porta… ascolta
(Riccardo Fogli – Notte)

E vieni a casa mia, quando vuoi,
nelle notti più che mai,dormi qui, te ne vai, sono sempre fatti tuoi.
Tanto sai che quassù male che ti vada avrai
tutta me, se ti andrà per una notte…
(Mia Martini – Minuetto)

Ore confuse nella notte, la malinconia non è uno stato d’animo
(Francesco Guccini – Canzone di notte)

La notte più bello, si vive meglio
Per chi fino alle 5 non conosce sbadiglio
(Jovanotti – Gente della notte)

Notte che se ne va
Dinto o rummore ‘e chi fatica a sera
Notte astretta pe’ chi vvo’ durmì
Chiude l’uocchie e nun riesce a capì
Notte ‘e chi fuma sempe pecchè o tiempo adda passà
(Pino Daniele – Notte che se ne va)

Lasciati andare e vedrai
Che anche se non cambia niente è lo stesso
Tu ti divertirai
Nella notte
Un ritmo che ti prende
Nella notte
Ti sembra di volare
Nella notte
Che batte, batte, batte
E che ti porta via lontano
(883- Nella notte)

Dico ci riesco, poi mi perdo e ci ricasco
Nei momenti di sconforto
Quando intorno a me
Tutto buio come
Come la notte
Come le botte
Come le ferite abbandonate e mai curate
(Modà – La notte)

Leggi anche:Frasi E Immagini D’amore In Inglese: 121 Pensieri Sull’amore In Inglese Con Traduzione Italiana

Frasi sulla buona notte

Quando abbiamo in mente pensieri sulla notte la maggior parte riguarderanno sicuramente delle frasi sulla buona notte. Il momento in cui ci si mette a letto è un momento delicato, nel quale pensiamo a ciò che per noi è importante, alle persone che più contano. Ecco perché può essere importante augurare una notte serena con frasi che possano rassicurare anche le menti più ansiose. Se non troviamo mai le parole giuste, possiamo leggere aforismi sulla buona notte e scegliere quelli che più fanno al caso nostro.

Buonanotte a chi osa, a chi spera, a chi crede che il meglio deve ancora venire.
A chi preferisce provarci piuttosto che avere un rimpianto.
A chi si addormenta chiudendo gli occhi… ma mai il cuore.

Se sei nei pensieri
di qualcuno, sei già
in un posto speciale.
Buonanotte.

Ci si innamora anche dei gesti, del modo di mettere una maglietta, di dire buonanotte, o di trattenere le parole.

Si capisce molto di una persona da come ti dà la buonanotte.

È bello quando di notte le parole diventano silenzio. Quando il silenzio diventa musica. E quando l’immaginazione, diventa un sogno.
Buona notte.

E se al posto di “sta scrivendo” mettessero “sta sorridendo”?
Io sorrido ogni volta che mi scrivi.

Ci vediamo stanotte.
Stessa ora.
Stesso posto.
Stesso sogno…
Buonanotte

Cosa ci vedo in te?
Me stesso felice!
Buonanotte

“Buonanotte”. Non è solo un augurio; è essere lì, anche quando non sei qui.
È chiudere gli occhi al buio e lasciare accanto al tuo letto, la luce.

Così tante stelle brillano nel cielo
Possa uno di loro portarti i sogni più belli.
Buona notte!

E quando i pensieri sono stanchi, la cosa migliore è metterli a dormire.
Dolce notte.

Dammi il bacio della buonanotte e poi non lasciarmi dormire.

È bello sentirsi dire “a domani”.
Non sai come sarà domani, ma sai che c’è qualcuno pronto ad affrontarlo con te.

Tutto tace nella notte tranne il cuore.
Buonanotte a te.

Non è giusto non potersi dare la buonanotte con un bacio.

Si è sempre vicini
quando si ama…
La distanza separa
i corpi, non le anime.

Buonanotte, volevo dirti che anche da così lontano è bellissimo guardarti.

“Buonanotte amore mio”
Il 99% del senso della vita in tre parole.

Fatevi dare la buonanotte da chi sa anche farvi sognare.

La buonanotte più bella che puoi augurarti, è quella di andare a dormire sapendo di essere nel cuore delle persone che domani saranno ancora lì con te, a darti il buongiorno.

frasi sulla buonanotte
Leggi anche: Frasi Sulla Pace: 211 Tra Immagini, Aforismi E Messaggi Di Pace

Frasi sulla notte e i sogni

La notte è anche il momento dei sogni: è sempre una meraviglia vivere avventure meravigliose con la testa poggiata sul cuscino, mentre tutto ciò che abbiamo sempre desiderato può diventare realtà. Tra le frasi notturne, quindi, non possono mancare delle frasi sulla notte e i sogni, frasi speciali per ogni animo romantico.

I sogni sono risposte a domande che non abbiamo ancora capito come formulare.

L’uomo è un genio quando sta sognando.

Sognate! I sogni plasmano il mondo. I sogni ricreano il mondo, ogni notte.

Attenzione alle paure del giorno. Amano rubare i sogni della notte.

Abbiamo tutti le nostre macchine del tempo. Alcune ci riportano indietro, e si chiamano ricordi. Alcune ci portano avanti, e si chiamano sogni.
(Jeremy Irons)

Ho sognato di te
come si sogna della rosa e del vento.
(Alda Merini)

Se sognare un po’ è pericoloso, il rimedio non è sognare di meno, ma sognare di più, sognare tutto il tempo.
(Marcel Proust)

Che strana macchina è l’uomo. Gli metti dentro lettere dell’alfabeto, formule matematiche, leggi, e doveri ed escono favole, risate e sogni.

Gli uomini in stato di veglia hanno un solo mondo che è loro comune. Nel sonno, ognuno ritorna a un suo proprio mondo particolare.
(Eraclito)

I sogni non sono tanto ciò che succede ma l’emozione che provi nel vivere ciò che succede.

Or che i sogni e le speranze
si fan veri come fiori,
sulla Luna e sulla Terra
fate largo ai sognatori!
(Gianni Rodari)

Quando sogna, l’uomo è un gigante che divora le stelle.
(Carlos Saavedra Weise)

I sogni migliori sono quelli che al mattino non riesci a ricordare, ma il cui sapore ti segue fino al bar, diluendosi dentro al primo caffè.

Il sogno non si occupa mai di inezie; non permettiamo alle quisquilie di disturbarci nel sonno. I sogni apparentemente innocenti si rivelano maliziosi, quando ci si sforza di interpretarli.
(Sigmund Freud)

Un sogno che non viene interpretato è come una lettera che non viene letta.

frasi sulla notte e i sogni
Leggi anche: Lo Scorrere Del Tempo: 132 Frasi, Citazioni, Immagini E Tanto Altro Sul Tempo

Frasi sulla notte e le stelle

Quando si è lontani dalla città di notte, qual è la cosa migliore da fare, se non alzare gli occhi ad ammirare le stelle? Se per Dante guardarle è uscire dall’inferno, per noi è un momento sicuramente meraviglioso, da coronare con frasi bellissime e a effetto. Ecco allora tante frasi sulla notte e le stelle, per ispirarci di fronte a tanta meraviglia.

E quindi uscimmo a riveder le stelle.
(Dante)

Mi domando se le stelle siano illuminate perché un giorno ognuno possa trovare la sua.

I sogni sono come le stelle, basta alzare gli occhi e sono sempre là.
(Jim Morrison)

Se inizierò a parlare di amore e stelle, vi prego: abbattetemi.
(Charles Bukowski)

Possiamo ancora vedere la luce di stelle che non esistono più da secoli. Così ancora ti riempie e folgora il ricordo di qualcuno che hai amato per poi vederlo andar via.
(Khali Gibran)

C’era una stella che danzava e sotto quella sono nata.
(William Shakespeare)

Quando miro in ciel arder le stelle;
dico fra me pensando: a che tante facelle?
… ed io che sono?
(Giacomo Leopardi)

Guardare alle stelle mi fa sempre sognare, semplicemente come quando sogno sui punti neri che rappresentano le città e i villaggi in una mappa. Perché, mi chiedo, i puntini luccicanti del cielo non dovrebbero essere accessibili quanto i puntini neri sulla carta della Francia?
(Vincent Van Gogh)

L’ideale è per noi quello che è una stella per il marinaio. Non può essere raggiunto, ma rimane una guida.

Quando non sarai più parte di me, ritaglierò dal tuo ricordo tante piccole stelle, allora il cielo sarà così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte.
(William Shakespeare)

Una stella può illuminare il mondo. Due possono dar luce a un amore.

Se si guarda troppo fisso una stella, si perde di vista il firmamento.
(Edgar Allan Poe)

Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell’universo.

E ovunque andrò, là troverò sempre il Sole, la Luna e Stelle; troverò sogni e presagi.

Le stelle sono buchi nel cielo da cui filtra la luce dell’infinito.
(Confucio)

frasi sulla notte e le stelle
Frasi E Immagini Sagge: 146 Pensieri Da Dedicare Alla Saggezza

Immagini sulla buona notte

Se le frasi  e gli aforismi sulla notte non ci bastano per augurare la buonanotte a qualcuno di speciale, possono venire in nostro soccorso delle immagini sulla notte, in particolare sulla buona notte. In questo modo ci potrà essere un impatto visivo di ciò che cerchiamo di dire, che le nostre frasi poetiche non riescono a esprimere.

immagini sulla buona notte
…Buona notte… Non dormire mai senza un sogno, altrimenti ti sveglierai senza un motivo.
immagini sulla buona notte 2
Un bacio e un abbraccio a tutte le persone che porto nel cuore. Buonanotte.
immagini sulla buona notte 3
Buona Notte
immagini sulla buona notte 4
È sempre bello condividere una buonanotte con chi vogliamo bene…Sogni d’oro a te!
immagini sulla buona notte 5
E anche oggi chiudiamo un’altra pagina del nostro libro. Buonanotte.
immagini sulla buona notte 6
Buona notte
immagini sulla buona notte 7
Buonanotte a chi porta con sé una speranza, buonanotte a chi non si arrende e aspetta il domani per continuare a lottare.
immagini sulla buona notte 8
Nei momenti difficili mi capita di guardare il cielo e di ricordarmi che c’è qualcuno nel mio cuore che non mi abbandona mai e mi dà la forza di andare avanti…Buona Notte.
immagini sulla buona notte 9
Buona notte.
immagini sulla buona notte 10
Buonanotte Amici
immagini sulla buona notte 11
Buona Notte di cuore, a domani.
immagini sulla buona notte 12
Che le stelle ti regalino un sorriso e che la luna ti sussurri che per me sei davvero importante…Dolce notte!
immagini sulla buona notte 13
La vita è fatta di sorrisi, di problemi, di conseguenze. E per chi si vuole bene anche di soluzioni. Buonanotte!
immagini sulla buona notte 14
Dolce notte.
immagini sulla buona notte 15
Buonanotte

Leggi anche: 120 Frasi Sulla Vita Dura, Immagini E Video

Frasi sulla notte e luna

Una delle grandi protagoniste della notte e delle sue frasi belle è proprio la Luna: un satellite della Terra fatto di roccia che però incanta e fa sognare. Di seguito vi proponiamo tante frasi sulla notte e la luna da utilizzare magari in quelle nottate in cui questo astro si mostra in tutta la sua bellezza.

Nelle città senza Mare… chissà a chi si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio… forse alla Luna…
(Banana Yoshimoto)

Ognuno di noi è una luna: ha un lato oscuro che non mostra mai a nessun altro.

Una solitudine pura e una pace profonda. Le cose migliori che la luna possa offrire agli uomini.

La luna: ci sono notti in cui sembra produrre un miele bianco di sogni, di solitudine e di silenzio.

La luna è l’unico amico con cui il solitario può parlare.

A casa mia la luna non ha mai bussato. È sempre entrata prepotentemente dalle persiane. Come le emozioni forti. Ché mica bussano mai, quelle.

Folle è l’uomo che parla alla luna. Stolto chi non le presta ascolto.
(William Shakespeare)

Che fai tu, luna, in ciel? dimmi, che fai, silenziosa luna?
(Giacomo Leopardi)

Dolce e chiara è la notte e senza vento,
e queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
posa la luna, e di lontan rivela
serena ogni montagna.
(Giacomo Leopardi)

La luna piena è sopravvalutata.
La luna a falce invece, la adoro. Sa di amore odio, sorriso e pianto, bellezza e pericolo, verità e bugie.

Puoi essere luna ed essere ancora gelosa delle stelle.

Mi piace pensare che la luna è lì, anche se io non guardo.

La poesia è nata la notte in cui l’uomo ha iniziato a contemplare la luna.

Come fa la luna a non elevare il cuore di un poeta, se riesce a innalzare il mare!

frasi sulla notte e la luna
Leggi anche: Frasi Sulla Luna: 100 Aforismi, Canzoni E Immagini Sulla Bellissima Luna

Aforismi sulla notte con immagini

Per concludere questo romantico viaggio notturno, usiamo tutto il potere delle immagini: frasi significative acquistano tutto un altro gusto quando possiamo osservare ciò di cui parlano. Ecco dunque tante frasi sulla notte con immagini per iniziare a sognare con gli occhi aperti.

aforismi-sulla-notte-con-immagini
Ho amato le stelle troppo affettuosamente per aver paura della notte. (Sarah Williams)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-1
Non so nulla con certezza, ma la vista delle stelle mi fa sognare. (Vincent Van Gogh)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-2
Io amo la notte perchè di notte tutti i colori sono uguali e io sono uguale agli altri. (Bob Marley)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-3
Se tu vuoi bene ad un fiore che sta in una stella, è dolce, la notte, guardare il cielo. (Antoine de Saint-Exupery)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-5
Tutto si riduce all’ultima persona a cui pensi la notte: è lì che si trova il cuore. (Charles Bukowski)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-6
E al di là della notte mi aspetterà spero il sapore di un nuovo azzurro. (Nazin Hikmet)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-7
E anche le stelle cadono, alcune sia fuori che dentro, per un desiderio che esprimi te ne rimangono fuori altri cento! (Ligabue)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-8
E mi piace la notte ascoltare le stelle. Sono come cinquecento milioni di sonagli. (Antoine de Saint-Exupery)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-9
Non si può raggiungere l’alba senza passare dai sentieri della notte. (Khali Gibran)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-10
I veri sognatori non dormono mai. (Edgar Allan Poe)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-11
La notte più bella è quella in cui non hai bisogno di dormire per vivere un sogno. (Anton Valigt)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-12
La malinconia erano i suoni di una notte d’inverno. (Virginia Woolf)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-13
La notte può essere il tesoro di chi sogna o il forziere vuoto di chi fa domande. (Fabrizio Caramagna)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-14
SIamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano le stelle. (Oscar Wilde)
aforismi-sulla-notte-con-immagini-15
Ma tu chi sei che avanzando nel buio della notte inciampi nei miei più segreti pensieri? (William Shakespeare)

Leggi anche: 210 Frasi Sulla Felicità Per Esprimere Al Meglio La Propria Gioia

Claudia Gennari
Claudia Gennari
La passione per la scrittura è qualcosa che mi ha sempre accompagnato. Ho sempre scelto studi umanistici, coronati con una laurea in lettere moderne. In seguito ho lavorato come giornalista e editor dei più svariati settori. Mi ritengo piuttosto fortunata, come si dice, se si sceglie un lavoro che si ama è come non dover mai lavorare un giorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.