Frasi gioia
La vita in Aforismi

264 Frasi sulla gioia, immagini, citazioni e aforismi

Tutte le frasi più belle e famose sulla gioia, che deriva dalla vita stessa. Ma anche la gioia dell’amore e dei bambini

Citazioni sulla gioia e aforismi

La vita è un sali e scendi di emozioni. Si passa irrimediabilmente da momenti bui, ma anche da altri di felicità. La gioia nelle frasi celebri viene descritta sotto ogni sfaccettatura. Può essere declinata in frasi sulla gioia di vivere, sulla gioia condivisa, sulla gioia dei bambini o sulla gioia e l’amore. Poiché tante sono in realtà le occasioni di felicità che ci prospetta la nostra vita.
Di seguito una raccolta di frasi sulla gioia di vivere e aforismi sul tema.

Frasi sulla gioia dei figli

La felicità è per molti sinonimo di infanzia e innocenza. I bambini sono una fonte di speranza per il futuro e rappresentano la gioia. Gli aforismi sulla gioia dei bambini descrivono proprio lo stato di felicità di questi piccoli essere umani, ma anche le emozioni che sanno trasmettere. Le frasi di gioia e speranza ci descrivono tutti i motivi che in realtà abbiamo per pensare positivamente al futuro.
Ecco la speranza e la gioia di vivere in frasi:

Per fare esperienza di questa energia vitale è importante prendere l’iniziativa. Dovremmo stabilire degli scopi personali e lottare per realizzarli. Quando ci si sforza al massimo per uno scopo e lo si raggiunge si vive una grande gioia.
(Daisaku Ikeda)

Suonate campane suonate oggi è un giorno di festa è Pasqua, Gesù è Risorto. E un giorno non molto lontano anche noi risorgeremo e rivedremo la luce. Una nuova e scintillante luce di rinascita alla vita, all’amore e alla gioia. Fieri della forza, del coraggio, della speranza e della Fede che non ci ha mai abbandonato. Il coronavirus ha messo davanti a noi una prova durissima, tragica, devastante annientando intere famiglie estendendosi in tutto il Globo Terrestre. Siamo dei sopravvissuti, amiamoci e il mondo ci amerà.
(Ilari Luigia)

Penso che nessun’altra cosa ci conforti tanto, quanto il ricordo di un amico, la gioia della sua confidenza o l’immenso sollievo di esserti tu confidato a lui con assoluta tranquillità appunto perché amico.
(David Maria Turoldo)

Se dopo aver posato le fondamenta della mia vita ed essermi creato un ambiente favorevole al mio lavoro, avessi scritto delle opere di un certo valore, un gran numero di persone le avrebbe accolte con gioia. E dar loro questa gioia non era forse per me, in quanto scrittore professionista, il primo dovere? Ancor oggi non ho cambiato opinione in proposito.
(Haruki Murakami)

Gli effetti esteriori della vera sventura sono quasi sempre cattivi e quando li si vuol dissimulare, si mente. Ma è proprio nella sventura che risplende la misericordia di Dio; nel profondo, nel centro della sua inconsolabile amarezza. Se perseverando nell’amore si cade fino al punto in cui l’anima non può più trattenere il grido: «Mio Dio, perché mi hai abbandonato?», se si rimane in quel punto senza cessare di amare, si finisce col toccare qualcosa che non è più la sventura, che non è la gioia, ma è l’essenza centrale, essenziale, pura, non sensibile, comune alla gioia e alla sofferenza, cioè l’amore stesso di Dio.
(Simone Weil)

Benvenuto dicembre, mese in cui si Festeggia il Natale e Capodanno, le feste più importanti dell’ anno. Si respira aria di festa ma anche di tristezza. Un mese di sorrisi, ma anche di ricordi dei nostri cari che ci hanno lasciato e dal Paradiso ci sorridono. Le case i paesi, le città di tutto il mondo, si vestono di colori e allegria, per la gioia di grandi e piccini. Tutto è una magia, gli alberi addobbati di palline colorate, luci e festoni. I presepi rappresentano la Natività del nostro Bambin Gesù e l’ atmosfera si fa surreale. È il mese degli auguri, dei doni e degli sguardi sbalorditi dei bambini. Nelle case i camini accesi, le tavole imbandite, ricche di cibi prelibati da gustare con i propri cari. Intanto avanziamo verso il Capodanno, mentre l’ anno vecchio e stanco se ne sta andando. Tra brindisi e panettoni, augurando a tutti il mondo un Felice e Sereno Nuovo Anno.
(Ilari Luigia)

Seduto lì tra i fiori, con la brocca di vino –, festino solitario, privo di amici intimi –, elevo il mio boccale e invito il chiar di luna. Insieme all’ombra, poi, saremo in tre, giacché la luna non si negherà al bere. E mentre l’ombra seguirà il mio corpo, intanto, al fianco suo, io scorterò la luna. La via della gaiezza termina a primavera; mentre la luna ondeggia, al mio canto, qua e là. Ed ha un sussulto l’ombra, fremendo, alla mia danza. Da sobri, noi viviamo di una gioia comune; quando poi, nell’ebbrezza, ciascuno si disperde. Noi tre, per sempre uniti, vagando senza affetti, infine, in lontananza, saremo alla Via Lattea.
(Li Po)

La Bellezza è l’unica cosa contro cui la forza del tempo sia vana. Le filosofie si disgregano come la sabbia, le credenze si succedono l’una sull’altra, ma ciò che è bello è una gioia per tutte le stagioni, ed un possesso per tutta l’eternità.
(Oscar Wilde)

Ma ciò che è bello è una gioia per tutte le stagioni, ed è un possesso per tutta l’eternità.
(Victor Hugo)

La nascita di un bambino dovrebbe essere sempre un evento che reca gioia; l’abbraccio di un neonato suscita normalmente sentimenti di attenzione e di premura, di commozione e di tenerezza.
(Papa Benedetto)

Cantare con Mina è stata una gioia immensa, È meravigliosa non solo la qualità, ma anche la cura che ha dimostrato nei confronti della canzone.
(Giorgia)

Amate il pane, cuore della casa, profumo della mensa, gioia del focolare. Rispettate il pane, sudore della fronte, orgoglio del lavoro, poema di sacrificio.
(Benito Mussolini)

9 è il quadrato di 3… 9 è il numero atomico del fluoro, 9 mesi la gestazione, 9 le Muse, e 9^ è la sinfonia che contiene l’Inno alla Gioia di Beethoven!
(Guido Meda)

Tanto il Natale mi deprime quanto la Pasqua mi riempie di gioia. Un Dio che si fa bambino è avvilente. Un poveraccio che si fa Dio è tutt’altra cosa.
(Amélie Nothomb)

Mi pare che ci sia una ragione per dire al cielo: “guarda che cosa sta succedendo!” Si può trattare di un urlo o di un grido di gioia, ma più spesso si tratta di un grido di dolore, della protesta contro un’ingiustizia. Nel momento in cui questa storia viene narrata nuovamente in un’epoca successiva, questa ingiustizia potrà essere riconosciuta in quanto tale, e forse qualcuno sarà in grado di resisterle, di opporsi a essa.
(John Berger)

La lettura è piacere e gioia di essere vivo o tristezza di essere vivo e soprattutto è conoscenza e domande. La scrittura, invece, di solito è vuoto. Nelle viscere dell’uomo che scrive non c’è nulla.
(Roberto Bolaño)

Oggi la barca della Chiesa, col vento contrario della storia, naviga attraverso l’oceano agitato del tempo. Spesso si ha l’impressione che debba affondare. Ma il Signore è presente e viene nel momento opportuno. ‘Vado e vengo a voi’: è questa la fiducia dei cristiani, la ragione della nostra gioia.
(Papa Benedetto XVI)

Non v’è un solo giorno che l’uomo, per quanto molto potente e ricco, possa passare in questo mondo tra la prosperità e i piaceri, senza dolori o del corpo o dell’anima. Infatti, non può avere tutto quel che vuole, e v’è sempre qualcosa di quel che non vuole. Certamente sono incomparabilmente di più i beni di cui manca che non quelli che possiede. Perciò è più misero che felice. Il bene che si possiede, esso soltanto dà gioia; quello che non si ha, rattrista.
(Meister Eckhart)

Cavaliere, – mormorò. – T’amo ancora! – Il Corsaro aveva mandato un grido di gioia suprema e si era stretta al cuore la giovane donna. […] Ed essi forse ignorano quanto io ti ho amata e quanto io ti ho pianta. Honorata, dopo quella notte fatale che ti abbandonai sola, in mezzo alla tempesta, affidandoti alla misericordia di Dio!….
(Emilio Salgari)

Questa immagine si sovrappone a tutte le altre, è presente ovunque, in ogni momento. Viene vista, rivista, ripassata come in un replay ossessivo, crea gioia, struggimento, persino tremore. La persona amata viene idealizzata. Non ha difetti. E, se ne ha, vengono oscurati da una specie di daltonismo emotivo. Questa immagine così amata la si porta sempre con sé, al lavoro, in viaggio, a letto.
(Piero Angela)

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo. Il vero nucleo dello spirito vitale di una persona è la passione per l’avventura. La gioia di vivere deriva dall’incontro con nuove esperienze, e quindi non esiste gioia più grande dell’avere un orizzonte in costante cambiamento, del trovarsi ogni giorno sotto un sole nuovo e diverso.
(Christopher McCandless)

Tutte le migliaia di poveri che sono morti da noi, alla fine hanno avuto la gioia di un biglietto per San Pietro.
(Madre Teresa di Calcutta)

Vecchi e bambine, femmine e maschi, potenti e precarie, giornalisti e vallette si succhiano il sangue a vicenda, saccheggiando all’eros, al desiderio, all’amore e all’indipendenza il loro valore primario: la possibilità di scegliere, la gioia di essere scelti e la soddisfazione di essere corrisposti.
(Melissa Panarello)

Cari amici, la gioia! Non abbiate paura di essere gioiosi! Non abbiate paura della gioia! Quella gioia che ci dà il Signore quando lo lasciamo entrare nella nostra vita, lasciamo che Lui entri nella nostra vita e ci inviti ad andare fuori noi alle periferie della vita e annunciare il Vangelo. Non abbiate paura della gioia. Gioia e coraggio!
(Papa Francesco)

Quassù, la sensazione che la natura ha una sua presenza psichica è fortissima. A volte, quando tutto imbacuccato contro il freddo mi fermo ad osservare, seduto su un grotto, il primo raggio di sole che accende le vette dei ghiacciai e lentamente solleva il velo di oscurità, facendo emergere catene e catene di altre montagne dal fondo lattiginoso delle valli, un’aria di immensa gioia pervade il mondo ed io stesso mi ci sento avvolto, assieme agli alberi, gli uccelli, le formiche: sempre la stessa vita in tante diverse, magnifiche forme.
(Tiziano Terzani)

Quando volo al di sopra delle trincee fortificate e i soldati gridano di gioia vedendomi e io guardo le loro facce grigie, consumate dalla fame, dalla mancanza di sonno e dalla battaglia, allora sono felice e mi rallegro. Dovresti vederli; spesso dimenticano il pericolo, saltano sulla tettoia sventolano i fucili e mi salutano. Questa è la mia ricompensa, madre, la mia ricompensa più bella.
(Manfred von Richthofen)

Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto.
(Richard Bach)

Ero certo che riflettendo alle guerre crudeli provocate dal cristianesimo, alle persecuzioni, alle torture che i cristiani hanno inflitto ai cristiani; alla mancanza di carità, all’ipocrisia e all’intolleranza, il diavolo dovesse contemplare con compiacenza la chiusura del bilancio. E ricordando come il cristianesimo abbia imposto all’umanità l’amaro fardello del senso del peccato, che ha oscurato la bellezza delle notti stellate e gettato un’ombra maligna sui fuggevoli piaceri di un mondo fatto per la gioia, deve certo mormorare sogghignando: rendete grazie al diavolo.
(William Somerset Maugham)

Sono stato un clown di strada per trent’anni e ho tentato di rendere la mia vita stessa una vita buffa. Non nel senso in cui si usa oggi questa parola, ma nel senso originario. “Buffo” significava buono, felice, benedetto, fortunato, gentile e portatore di gioia. Indossare un naso di gomma ovunque io vada ha cambiato la mia vita.
(Patch Adams)

Padre, mi aiuti ad ottenere da Dio misericordia. Qui trascorro i miei giorni sempre in croce. Passo alle volte dei momenti anche di gioia e di contento indicibile, nei quali mi sento come strappare il cuore dal petto e non posso dir altro al cuore santissimo di Gesù che di trapassare il mio cuore, che mi infiammi e mi consumi tutta del suo santo divin amore.
(Chiara Bosatta)

Pochi individui risentono quel piacere inesprimibile che le altrui miserie inspirano. Pochi sanno amare l’uomo, diventato rispettabile per le sue disavventure. Si crede per contrario fanatismo, e stravaganza il godere nella contemplazione delle disgrazie, de’ torti, del isprezzo che l’opulenza, l’oppressione, l’avarizia fanno risentire alla Classe delle buone, oneste ed innocenti creature. Soccorrere la languente umanità, sollevarla nelle sue miserie, e diventare l’immediato istromento dell’altrui felicità, è stato sempre per me il massimo di tutt’i piaceri. L’esercizio della carità, gli effetti de’ pronti soccorsi contro la fame, la nudità, il freddo, e le atroci e distruttrici malattie, formano la gioia dell’uomo veramente nato per giovare alla Società….
(Domenico Cirillo)

Ignoro se gli automobilisti sappiano quanto sono importanti per gli aviatori. Sono fonte di gioia quando i venti di coda permettono all’aeroplano di superarli agevolmente. Fonte di gioia anche quando il traffico è intenso sulla strada e il pilota può sorpassare dieci macchine al secondo. Sono una presenza rassicurante nelle terre desolate, dove la loro apparizione rappresenta un segno di vita. E sono l’ultima risorsa quando, scomparsa la gioia, è necessario atterrare su un’autostrada e chiedere aiuto.
(Richard Bach)

Spento l’amore, subito dimenticato. L’impeto della gioia e del dolore, i suoi propositi stessi distrugge da sé. Dove più esulta la gioia, più grave è il dolore. Mutiamo gioa e duolo per lieve cagione. Il mondo non è eterno. E non è cosa strana che muti col mutar di fortuna, l’amore. È problema rimasto mai sempre insoluto, se guidi amor fortuna o fortuna amore. Ma per tornare là donde siamo partiti, destino e volontà battono via i divergenti, così che i nostri piani van sempre diserti, perché nostro è l’intento, ma l’esito, no.
(Carmelo Bene)

Dietro alla molteplicità, di qualunque specie essa sia, si nasconde un mistero. Allo stesso modo, il testo di un grande autore è costituito di lettere, segni, frasi, paragrafi, e qualcuno lo legge senza coglierne la composizione. Ma la stessa composizione fa segno verso qualcosa di completamente diverso. Quando il lettore lo ha compreso, interrompe la lettura per abbandonarsi alla gioia di un’intesa muta.
(Ernst Jünger)

Camminavo nella sera piena di lillà con tutti i muscoli indolenziti in mezzo alle luci della 27a Strada nella Welton nel quartiere negro di Denver, desiderando di essere un negro, sentendo che quanto di meglio il mondo di bianchi ci aveva offerto non conteneva abbastanza estasi per me, e neppure abbastanza vita, gioia, entusiasmo, oscurità, musica, né notte sufficiente. Mi fermai a una piccola baracca dove un uomo vendeva peperoni rossi caldi in cartocci di carta; ne comprai un po’ e li mangiai, passeggiando per le buie strade misteriose. Desiderai di essere un messicano di Denver, o persino un povero giapponese stremato dal lavoro, tutto fuorché quel che così tristemente ero, un ‘uomo bianco’ disilluso.
(Jack Kerouac)

Tu che sei nei miei giorni: certezza, emozione, nell’incanto di tutti i silenzi che gridano vita sei il canto che libera gioia, sei il rifugio, la passione.
(Max Gazzé)

La gioia della vita. La vita dentro agli occhi dei bambini denutriti, allegramente malvestiti che nessun detersivo potente può aver veramente sbiaditi.
(Lucio Battisti)

La gioia piana degli appetiti, l’arsura sana degli assetati, la fede cieca in poveri miti?
(Francesco Guccini)

Tocca il mio cuore con la tua grazia. Quando, nella gioia o nel dolore, tratto le cose di questo mondo, fa che, attraverso ad esse, giunga all’amore e al contatto con te, che di tutte le cose sei l’unico primordiale principio.
(Karl Rahner)

Momenti di gioia incredibile, in cui ti senti sul tetto del mondo, ma anche momenti di scoraggiamento, di delusioni bruciate, di incredulità.
(Alessandro Del Piero)

La nostra danza è tutta una gran festa, tutta una gioia. Via se ne cancella ogni dolore e ogni cura molesta.
(Gialal al-Din Rumi)

L’obiettivo del viaggio della nostra vita non è la felicità, l’obiettivo è vivere ogni attimo felicemente.
(Chiara Amirante)

Perché sa qual è la mia gioia più grande? Quando un anziano mi dice: sono solo, ieri sera mi ha fatto compagnia. Sapere che hanno sorriso grazie a te mi fa felice.
(Flavio Insinna)

Nettare e gioia prendono forma nella Donna.
(Rabindranath Tagore)

Agli indiani la trasmigrazione dell’anima dall’animale all’uomo e viceversa non sembra strana, quindi dai nostri libri sacri non è stata bandita come esagerazione sentimentale la pietà per tutte le creature senzienti. Quando mi trovo in diretto contatto con la Natura, in campagna, l’Indiano si risveglia in me e io non posso rimanere freddo e indifferente davanti a tutta la gioia di vivere che batte nel soffice petto, ricoperto di piume, di un solo uccellino.
(Rabindranath Tagore)

Salvare il mondo non significa offrirgli la felicità, ma dare un senso alla sua sofferenza e regalargli una gioia che nessuno potrà sottrargli.
(Madeleine Delbrêl)

Chi osserva il popolo napoletano nell’ora del lavoro e della gioia, nelle feste cerimoniali; chi s’addentra nella sua vita, tanto più bella quanto più intima, nella casa e nella famiglia, dalla culla al talamo, dalla tomba all’altare, potrà cogliere i tratti significativi dell’anima popolare napoletana, dei suoi costumi e delle sue consuetudini che costituiscono il suo sacro retaggio morale, in una parola, il vero folklore.
(Cesare Caravaglios)

Chiunque ad un certo punto della vita mette su casa. La parte difficile è costruire una casa del cuore. Un posto non soltanto per dormire, ma anche per sognare. Un posto dove crescere una famiglia con amore, un posto non per trovare riparo dal freddo ma un angolino tutto nostro da cui ammirare il cambiamento delle stagioni; un posto non semplicemente dove far passare il tempo, ma dove provare gioia per il resto della vita.
(Sergio Bambarén)

Morire, senza conoscere la gioia intensa e il relativo conforto dell’abbraccio di chi si ama. Affondare in quel coma orrendo, poi nella morte, e forse tornare per compiere vagabondaggi sterili, spaventosi. Senza sapere cosa significasse amare ed essere amati. Una tragedia che superava quella di trasformarsi in vampiro.
(Richard Matheson)

Con Cavalleria Mascagni aveva squarciato le quinte di cartone e i velari di velluto trasferendo in teatro la piazza, i suoi sentimenti, le sue passioni: un’autentica piazza siciliana, dove la vita del paese s’annoda e si scioglie, gioia e dolore di ogni giorno, scatto d’evasione e ineluttabile fatalità.
(Mario Morini)

La giocosità e la gioia di un cane, il suo amore incondizionato e la sua prontezza a celebrare la vita in ogni momento, spesso è in netto contrasto con lo stato interiore del padrone del cane – depresso, ansioso, appesantito dai problemi, perso nei pensieri, mai presente nel solo luogo e nel solo tempo che c’è: Qui e Ora. Uno si chiede: come fa il cane, vivendo con questa persona, a rimanere così sano, così gioioso?
(Eckhart Tolle)

gioia vivere aforismi
Nella gioia dell’universo, il canto dell’anima umana è come il tocco del tuo dito sul liuto della pietà, la vibrazione della corda d’oro.
(Rabindranath Tagore)

Leggi anche: Frasi sull’indifferenza: 260 aforismi, video immagini d’indifferenza

Aforismi sulla gioia dell’amore

Il sentimento che più riesce a portare nella nostra vita sensazioni positive è l’amore. Essere amati mette gioia e fa vedere tutto con una sfumatura diversa. L’amore è un dono che si fa a noi stessi, ma anche agli altri. Questo regalo riempie di gioia sia chi lo riceve sia anche chi lo fa.
Di seguito alcuni frasi sulla gioia di donare e l’amore:

Lui avrebbe voluto chiederle che rumore fa un cuore quando si rompe per la gioia, quando è sufficiente la vista di qualcuno per riempirti come né il cibo, né il sangue, né l’aria potranno mai fare; quando ti senti come se fossi nato per vivere un momento preciso e quel momento, per qualche ragione particolare, era proprio quello.
(Dennis Lehane)

Quando siete felici, guardate nel fondo del vostro cuore e scoprirete che è proprio ciò che vi ha dato dolore a darvi ora gioia.
(Khalil Gibran)

L’autenticità di un amore trasmette al cuore gioia e purezza esternando sentimenti di tenerezza.
(Ilari Luigia)

Salute e addio. Non aveva dato molto peso a quelle parole prima di allora, non aveva mai pensato al perché non fossero solo un addio ma anche un saluto. Ogni incontro implicava una separazione, e così sarebbe stato finché la vita fosse stata mortale. In ogni incontro c’era un po’ del dolore della separazione, ma in ogni separazione c’era anche un po’ della gioia dell’incontro.
(Cassandra Clare)

Quando si sta bene insieme non si ha nessun bisogno di mentirsi, di rassicurarsi. Direi, anzi, che la gioia la si riconosce dal silenzio. Quando la comunione è vera e intera, senza infingimenti, solo il silenzio può esprimerla.
(Romain Gary)

Gli animali, al pari degli umani, hanno vita, sentimenti e sensibilità, come i risultati della biologia, della neurofisiologia comparata e dell’etologia ci assicurano. Essi proverebbero sofferenza, gioia e amore, avrebbero coscienza di sé, altruismo, comunicatività, capacità di analisi e di risoluzione di problemi, sicché la creatività e l’accumulazione culturale non parrebbero caratteristiche esclusive della specie umana.
(Valerio Pocar)

Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo; un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, poi va, pieno di gioia, e vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra. Il regno dei cieli è simile anche a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva e poi, sedutisi, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi.
(Gesù)

Amori sbocciati sulle romantiche note di una canzone, un intreccio ballerino di dolci emozioni che dona al cuore e alla vita gioia e allegria.
(Ilari Luigia)

Il lupo delle praterie cade in trappola più raramente del lupo o della volpe, e quando ciò avviene il cacciatore ne ha poca gioia, perché la sua pelle non ha valore e non è punto pregiata dal pellicciaio.
(Alfred Edmund Brehm)

La mia ricchezza è il mio sapere, la mia cultura che raccoglie le mie emozioni, le speranze, i sogni, i miei desideri, la gioia e il dolore, la sofferenza e la felicità, l’ottimismo, l’altruismo, la generosità, l’umiltà, la Fede e soprattutto il sentimento in cui ho creduto, credo e crederò anche oltre la vita, nell’Immenso e Sovrano chiamato Amore.
(Ilari Luigia)

Raggi di sole infuocati, spiagge di sabbia rovente e la bramosia di tuffarsi nelle tiepide acque del mare. Donando benessere al corpo e gioia nel cuore.
(Ilari Luigia)

Un cielo stellato suscita amore e gioia nel cuore.
(Ilari Luigia)

Custodire con gioia un amore è felicità nel cuore.
(Ilari Luigia)

Naturalmente il lavoro non può dare felicità se non ha successo. Ma se lo ha, riempie le giornate e dà un’immensa gioia.
(Bertrand Russell)

Devo molto a quelli che non amo. Il sollievo con cui accetto che siano più vicini a un altro. La gioia di non essere io il lupo dei loro agnelli. Mi sento in pace con loro e in libertà con loro, e questo l’amore non può darlo, né riesce a toglierlo.
(Wisława Szymborska)

La gioia, la felicità e l’amore vige nei cuori privi di malvagità e malignità.
(Ilari Luigia)

Ma che importa l’eternità della dannazione a chi ha trovato, in un secondo, l’infinito del piacere?
(Charles Baudelaire)

L’amore è speranza di vita e gioia nel cuore.
(Ilari Luigia)

Dare ascolto alla voce del cuore illuminerà il cammino verso il viale della gioia e dell’amore offrendo una vita magica, gratificante e appagante.
(Ilari Luigia)

Vivere la vita con gioia e armonia rende le giornate spensierate.
(Ilari Luigia)

Esternare un sentimento d’amore è condividere con la gioia nel cuore un sogno reale.
(Ilari Luigia)

L’amore divino, l’amore della vera amicizia consiste nel desiderare la perfezione per la persona che amate, e nel provare un sentimento di pura gioia quando pensate alla sua anima.
(Paramahansa Yogananda)

Rimani! Riposati accanto a me. Non andare. Io ti veglierò. Io ti proteggerò. Ti pentirai di tutto fuorché d’essere venuta a me, liberamente, fieramente. Ti amo. Non ho nessun pensiero che non sia tuo; non ho nel sangue nessun desiderio che non sia per te. Lo sai. Non vedo nella mia vita altra compagna, non vedo altra gioia. Rimani. Riposati. Non temere di nulla. Dormi stanotte sul mio cuore.
(Gabriele d’Annunzio)

Senza un amore affidabile nulla potrebbe tenere veramente uniti gli uomini. L’unità tra loro sarebbe concepibile solo come fondata sull’utilità, sulla composizione degli interessi, sulla paura, ma non sulla bontà di vivere insieme, non sulla gioia che la semplice presenza dell’altro può suscitare.
(Papa Francesco)

Chi di voi se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va dietro a quella perduta, finché non la ritrova? Ritrovatola, se la mette in spalla tutto contento, va a casa, chiama gli amici e i vicini dicendo: “Rallegratevi con me perché ho trovato la mia pecora che era perduta”. Così vi dico, ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.
(Gesù)

Ama per la gioia di amare.
(Marlene Dietrich)

Lo scienziato trova la sua ricompensa in ciò che Henri Poincaré chiama la gioia della comprensione, e non nelle possibilità applicative delle sue scoperte.
(Albert Einstein)

Tu sei l’amore, la gioia e la speranza che illumina il cammino della mia vita.
(Ilari Luigia)

Il corteggiamento di un uomo nei confronti della donna è a mio avviso un periodo meraviglioso, gratificante che rende speciale e giuliva qualsiasi essere femminile. È la fase della seduzione, delle lusinghe, dello stupore, della speranza, colmando il cuore di gioia e lo sguardo raggiante. E il desiderio intenso di esternare al mondo intero, l’inizio di un fresco e palpitante amore.
(Ilari Luigia)

Ho gridato di gioia, nel discendere. Ho adorato la forza irta e selvaggia che fa le mie ginocchia avide al balzo, la forza ignota e vergine che tende me come un arco nella corsa certa.
(Antonia Pozzi)

L’odio è un sentimento orribile, autodistruttivo, l’odio è generato dal demonio che s’impossessa dell’anima facendo vivere quel misero cuore nell’oscurità e nelle tenebre. Per sconfiggerlo non bisogna dare ascolto a nessuna forma di crudeltà al contrario è necessario amare e pregare, amare e pregare e solo in questo modo il demone lascerà per sempre l’anima e nel cuore l’odio verrà sostituito dai meravigliosi colori dell’arcobaleno facendo trasparire un volto e uno sguardo radioso d’amore. Dando inizio ad una nuova rinascita e un cammino di luce, gioia e speranza.
(Ilari Luigia)

Ho avuto molte donne in vita mia, e in ogni camera ho lasciato qualche mia energia. Quanti figli dell’amore ho sprecato io, racchiusi in quattro mura, ormai saranno spazzatura. Se un figlio si accorgesse che per caso, è nato fra migliaia di occasioni, capirebbe tutti i sogni che la vita dà, con gioia ne vivrebbe tutte quante le illusioni.
(Franco Battiato)

Sol chi non lascia eredità d’affetti Poca gioia ha dell’urna.
(Ugo Foscolo)

La Juve è per me l’amore di una vita intera, motivo di gioia e orgoglio, ma anche di delusione e frustrazione, comunque emozioni forti, come può dare una vera e infinita storia d’amore.
(Gianni Agnelli)

La gioia è il più bel grazie che si può dare a Dio.
(Andrea Gasparino)

Noi siamo fatti della stessa polvere di stelle di cui sono fatte le cose e sia quando siamo immersi nel dolore sia quando ridiamo e risplende la gioia non facciamo che essere quello che non possiamo che essere: parte del nostro mondo.
(Carlo Rovelli)

Vorrei alzarmi e correre con voi, ma non posso. Vorrei urlare con voi canti di gioia, ma non posso. Vorrei che questo fosse un sogno dal quale svegliarmi felice, ma non lo è. Vorrei che la mia vita riprendesse da dove si è fermata. Grazie a tutti.
(Gianluca Signorini)

L’amore è un sentimento di forti emozioni, di gioia e di passione alternati alla rabbia e alla gelosia.
(Ilari Luigia)

È bene perdere un’occasione di gioia se contemporaneamente scompare un dolore!
(Publilio Siro)

Non credo che la felicità esista; credo che esista soltanto la gioia.
(Jean Paul Sartre)

In un minuscolo cuore si racchiudono infiniti sentimenti d’amore, gioia, passione e serenità. Un immenso trionfo alla vita di un sogno che si tramuta in realtà.
(Ilari Luigia)

L’amore è un sentimento di gioia, tenerezza, passione, complicità e sostentamento reciproco. L’amore è il sentirsi speciale verso l’altro, vedere sempre e solo il suo viso anche tra la folla. Avere mille cose da fare e sentire costantemente la sua presenza, con la certezza assoluta che tutto andrà bene. Perché se l’amore è davvero questo, allora insieme ce la faremo, insieme saremo invincibili, l’amore vince e vincerà ora e sempre illimitatamente e infinitamente.
(Ilari Luigia)

Quanto rendono meravigliosa una persona la gioia e la felicità!
(Ilari Luigia)

Mio Dio, se voi siete ovunque, com’è possibile che io sia tanto spesso altrove?
(Madeleine Delbrêl)

Nella mia modesta considerazione di donna divorziata, quindi non sufficientemente Cristiana e Cattolica agli occhi della Santa Madre Chiesa. Il nome di Maria Madre di Gesù, racchiude un senso mistico e celestiale d’immenso amore, gioia, serenità e pace interiore. Quindi non congruo come nome proprio di donna. In quanto tutte le donne appartenenti a questa terra non sono degne di portare questo importante nome. Noi esseri umani siamo tutti peccatori nessuno escluso, agli occhi di Dio e della Madonna. Io sono una delle tante peccatrici, non frequento la chiesa ma sono una fervida credente nella mia religione Cristiana e Cattolica. Se avessi il potere toglierei definitivamente il nome di Maria come nome proprio. Nome che solo la Madonna è meritevole di portare.
(Ilari Luigia)

Il cuore non è altro che una fila di stanze, sempre più piccole, una immette in un’altra attraverso una porta chiusa e scale che scendono. Sono in tutto sette stanze. Il cuore del cuore è la settima, la più difficile da raggiungere, ma la più luminosa perché le pareti sono di cristallo. Gioia e dolore vengono da quella stanza e sono le chiavi per entrarci. Gioia e dolore piangono le stesse lacrime, sono la madreperla della vita, e quel che conta nella vita è mantenere intatto quel pezzetto di cuore, così difficile da raggiungere, così difficile da ascoltare, così difficile da donare, perché lì è tutto vero.
(Alessandro D’Avenia)

Che alcuni giovani scrivano delle poesie anche questo è un mistero. Potrebbero sorridere a chi gli vuol bene, amare il proprio mestiere, essere cittadini benvoluti e rispettati, e, invece, per questa poesia, occhi cerchiati di febbrile amore, gioia smodata e tristezze ignote, smanie di non si sa che cosa, sogni e sogni che s’imbrogliano: disperato inutile te cercare o poesia, abbandonando la realtà.
(Mario Tobino)

Ora la nostra comprensione è perfetta, perché ci è di luce il Cielo e di guida la Legge divina, perché Cielo e Legge divina trovano in te le più belle virtù e la bontà migliore, e in me il desiderio vivissimo e la gioia immensa di renderti sempre felice.
(Gianna Beretta Molla)

Per chi ha il cuore arido come il deserto e l’anima nera come l’inferno. Dovrà ritrovare l’amore, la Forza e la Fede. Affinché possano germogliare e rifiorire verso la luce, verso la gioia, verso la vita.
(Ilari Luigia)

E tutto insieme, tutte le voci, tutte le mete, tutti i desideri, tutti i dolori, tutta la gioia, tutto il bene e il male, tutto insieme era il mondo. Tutto insieme era il fiume del divenire, era la musica della vita.
(Hermann Hesse)

Arriva un momento in cui i figli ti si staccano dalle mani, come sull’altalena, quando li spingi per un pezzo e poi li lasci andare. Mentre salgono più in alto di te, non puoi fare altro che aspettare, e sperare che si reggano saldi alle corde. L’oscillazione te li restituisce, prima o poi, ma diversi e mai più tuoi.
(Paolo Giordano)

Certe intese non si hanno con chiunque. È un’alleanza tra due individui che va oltre all’attrazione fisica. Si entra così dentro, ognuno nel proprio essere in totale armonia. Ottenendo quella gioia e pacatezza, che ci fa arrivare nel posto più romantico che ci sia. L’anima.
(Ilari Luigia)

L’amore è fatto di gioia, ma anche di noia.
(Eugenio Finardi)

Il campo è la parte gioiosa della vita di uno scout. Vivere fuori, all’aperto, tra montagne ed alberi, tra uccelli ed animali, tra mare e fiumi, in una parola vivere in mezzo alla natura di Dio, con la propria casetta di tela, cucinando da sé ed esplorando: tutto questo reca tanta gioia e salute, quanta mai ne potete trovare tra i muri ed il fumo della città.
(Robert Baden-Powell)

L’amore è magia, è bellezza dell’anima, è la gioia di una carezza e il bacio è una dolcezza.
(Ilari Luigia)

L’amore non da felicità ma infelicità, non da gioia ma dolore. Un dolore così intenso che ti trafigge il cuore e a poco a poco muore.
(Ilari Luigia)

Tu il mio amore, tu la mia gioia e il mio dolore, tu il tuo sottile gioco del tormento, tu crudele e spietato in ogni momento.
(Ilari Luigia)

Sai che fra un’ora forse piangerai poi la tua mano nasconderà un sorriso: gioia e dolore hanno il confine incerto nella stagione che illumina il viso.
(Fabrizio De André)

Nella vita io cerco la gioia dello spirito e la lussuriosa voluttà dell’istinto. E non m’importa sapere se queste abbiano le loro radici perverse entro la caverna del bene o entro i vorticosi abissi del male.
(Renzo Novatore)

L’amore è come un fiore un sentimento forte e delicato. Da coltivare giorno dopo giorno di gioia e armonia, di luce e calore che possa scaldare il nostro cuore.
(Ilari Luigia)

In amore, la gioia e il piacere col tempo si tramuterà in sofferenza. Più si ama intensamente più il dolore sarà elevato. Le assenze saranno sostituite dai tormenti di gelosia e la sensazione di rifiuto. S’ imparerà a convivere tra sofferenze, svegliandosi al mattino e sperare che arrivi presto la sera. Per un lasso di tempo sarà un susseguirsi di giornate tutte uguali sentendosi inutili e non più desiderabili. Fino a quando la vita stessa ti scuote da questa sensazione di torpore. Una doccia, piega ai capelli, un abito all’ ultima moda, ombretto e rossetto e si è di nuovo pronte ad affrontare la vita. A combattere per la propria dignità, il proprio orgoglio e anche se nessuno la vede, con una invisibile ferita d’amore dentro al cuore.
(Ilari Luigia)

E il mio ricordo ti verrà a trovare quando starai troppo male, quando invece starai bene resterò a guardare, perché ciò che ho sempre chiesto al cielo è che questa vita ti donasse gioia e amore vero.
(Tiziano Ferro)

Perché cerchi la gioia fuori da te? Non sai che la puoi trovare solo nel tuo cuore?
(Rabindranath Tagore)

Il tuo amore sarà immotivato come l’amore del Padre che è nei cieli, il tuo dono sarà l’offerta pura e incontaminata che è accetta a Colui che crea, ama, dona per la pura gioia della creazione, del dono, dell’amore! Altrimenti creerai delle strutture, dei modelli, delle forme che ti faranno sentire potente, generoso, buono e perderai te stesso e le tue opere nelle strettoie del secolo presente! Ti sei mai domandato se lo sbocciare di un fiore, il canto dell’usignolo, il brillare di una stella sono motivati? Impara dai gigli dei campi, dagli uccelli dell’aria la grande lezione del dono puro e immacolato da finalità! Solo colui che ha raggiunto il senso della sua eternità può non dare importanza al tempo e alle egoistiche esigenze del tempo. Solo colui che è forte ama senza porsi dei perché; solo colui che è forte dona generosamente e instancabilmente come il Creatore della vita. Cristo ci addita la via per diventare forti, ricchi, per attuare l’essenzialità del Regno di Dio, essenzialità che è potenza di spirito, e che qualcuno raggiungerà quasi a sua insaputa, come il contadino che lavorando il campo trova un tesoro, altri invece conquisterà per appassionata ricerca, come il mercante di perle.
(Giovanni Vannucci)

E ti scorderai di me, quando piove i profili e le case ricordano te. E sarà bellissimo, perché gioia e dolore han lo stesso sapore con te. Io vorrei soltanto che la notte ora velocemente andasse, e tutto ciò che hai di me di colpo non tornasse, voglio amore e tutte le attenzioni che sai dare, voglio indifferenza semmai mi vorrai ferire.
(Tiziano Ferro)

Saprai che non t’amo e che t’amo perché la vita è in due maniere, la parola è un’ala del silenzio, il fuoco ha una metà di freddo. Io t’amo per cominciare ad amarti, per ricominciare l’infinito, per non cessare d’amarti mai: per questo non t’amo ancora. T’amo e non t’amo come se avessi nelle mie mani le chiavi della gioia e un incerto destino sventurato. Il mio amore ha due vite per amarti. Per questo t’amo quando non t’amo e per questo t’amo quando t’amo.
(Pablo Neruda)

Quale gioia pensare che il buon Dio è giusto, cioè che tiene conto delle nostre debolezze, che conosce perfettamente la fragilità della nostra natura.
(Teresa di Lisieux)

Nascostamente avrei voluto porre in quelle anime ignare di fanciulli tutta la gioia che mi è riservata perch’essi la ritrovino, da uomini, quando conosceranno la stanchezza e piangeranno, soli, nella vita.
(Antonia Pozzi)

La canzone adatta esalta la gioia, la “dopa“.
(Tiziano Ferro)

È vero che la nostra causa sta progredendo dovunque, ma mi pare che Lei sopravvaluti la gioia che io ne provo. Le soddisfazioni personali che possono trarsi dalla psicoanalisi le ho già godute ai tempi in cui ero solo, e il fatto che altri si aggregassero mi ha procurato più fastidi che soddisfazioni. Il modo in cui la gente la accetta e la digerisce non ha mutato l’opinione che m’ero fatta in seguito al loro precedente comportamento, quando respingevano la psicoanalisi senza neppure cercare di capirla. In quel tempo dev’essersi creato tra me e loro un baratro insormontabile.
(Sigmund Freud)

È nobile cosa la povertà accettata con gioia.
(Epicuro)

L’esperienza insegna che l’avere non coincide con la gioia: vi sono tante persone che, pur avendo beni materiali in abbondanza, sono spesso afflitte dalla disperazione, dalla tristezza e sentono un vuoto nella vita. Per rimanere nella gioia, siamo chiamati a vivere nell’amore e nella verità, a vivere in Dio.
(Papa Benedetto XVI)

frasi gioia bambini
Esistere è questo, pensai, un sussulto di gioia, una fitta di dolore, un piacere intenso, vene che pulsano sotto la pelle, non c’è nient’altro di vero da raccontare.
(Elena Ferrante)

Leggi anche: Frasi sulla serenità: 148 pensieri e immagini da condividere

Frasi belle sulla gioia di vivere

La vita può essere molto amara, ma va affrontata con positività. Vivere con gioia la vita può aiutare ad andare avanti malgrado tutto e ad attendere momenti positivi. Le frasi sulla gioia della vita sono proprio un racconto di tutti i piccoli momenti belli in cui la vita si affronta con gioia. Questo sentimento viene a volte definito “Pazza Gioia”. Le frasi e gli aforismi sulla gioia di vivere riescono a trasmettere anche questi momenti di gioia sfrenata.
Vediamo descritta la “Pazza Gioia” con citazioni:

Quanto rimane, è un destino di cui solo la conclusione è fatale. All’infuori di questa unica fatalità della morte, tutto – gioia o fortuna – è libertà, e rimane un mondo, di cui l’uomo è il solo padrone.
(Albert Camus)

Siamo tanto attaccati a questa vecchia vita perché accanto ai momenti di tristezza, abbiamo anche momenti di gioia in cui anima e cuore esultano – come l’allodola che non può fare a meno di cantare al mattino, anche se l’anima talvolta trema in noi, piena di timori.
(Vincent Van Gogh)

Bisogna morire a sé stessi per giungere alla verità, all’essere, alla gioia – a quell’Io più grande che il Vangelo promette e insegna ad ogni uomo. E questa morte a sé stessi è in tutto e per tutto come la morte: ma è rinascita per chi vi giunge (per chi riesce a comprenderne e ad attuarne la legge), mentre chi non vi giunge nella propria vita, potrà giungervi, in un’estrema chance, nella morte reale, cioè nel forzato dischiudersi (dal di fuori, invece che dal di dentro) del guscio della sua vita falsa, di «ricco», a quell’Io più grande, divino, che anima l’universo intero. E la morale è dunque: prima che sia tardi bisogna giungere a quellIo divino, e morire e rinascere, finché c’è ancora vita. Camminate nella luce finché avete luce. Così sarebbe secondo il Vangelo, e così era secondo il Tolstòj esegeta e predicatore cristiano.
(Igor Sibaldi)

Noi viviamo e moriamo in un mondo razionale e produttivo. Noi sappiamo che la distruzione è il prezzo del progresso, così come la morte è il prezzo della vita; che rinuncia e fatica sono condizioni necessarie del piacere e della gioia; che l’attività economica deve proseguire, e che le alternative sono utopiche. Questa ideologia appartiene all’apparato stabilito della società: è un requisito del suo regolare funzionamento, fa parte della sua razionalità.
(Herbert Marcuse)

Di fronte alle difficoltà della vita, alle prove, alle sofferenze, alla morte, hai il diritto di piangere, ma anche tra le lacrime non hai mai il diritto di separarti dalla gioia. Il piacere, infatti, non può esistere là dove vive la sofferenza, mentre la gioia può accompagnarsi ai più grandi dolori.
(Michel Quoist)

È un continuo alternarsi di gioia e dolore, una presenza continua della vita e della morte a braccetto come se andassero a una festa, tutt’e due nel pieno del loro splendore.
(Jovanotti)

Nessuna perla è uguale all’altra. Nessuna perla è mai perfettamente simmetrica. E nelle cose di questo mondo meglio tenersi lontani dalla perfezione: la luna quando è piena comincia a calare, la frutta quando è matura cade, il cuore quando è felice già teme di perdere quella gioia, l’amore quando raggiunge l’estasi è già passato. Solo le mancanze assicurano la bellezza, solo l’imperfezione aspira all’eternità.
(Alessandro D’Avenia)

La difficoltà può diventare gioia solo quando riusciamo a farla diventare gioia per Dio, e avviene quando riusciamo a trasformarla in atto di amore a Lui.
(Andrea Gasparino)

Il profumo intenso del tiglio sul far della sera è un rapimento estatico che si imprime in noi in modo indelebile e, nel cuore della gioia di vivere, traccia un solco di felicità che nemmeno tutta la dolcezza di una sera di luglio potrebbe spiegare.
(Muriel Barbery)

Penso che non ci sia bisogna di rassegnazione che per vivere. Quanto a morire, è gioia quella che provo.
(Teresa di Lisieux)

Però, chi nella vita non conosce almeno una volta la disperazione e non capisce quali cose valgano veramente, diventa adulto senza avere mai capito che cosa sia veramente la gioia.
(Banana Yoshimoto)

Dedico Kitchen a Hiroshi Terada della Casa Editrice Fukutake shoten, Plenilunio a Akio Nemoto, anche lui della Fukutake shoten, e Moonlight Shadow a Jirō Yoshikawa che mi ha fatto conoscere la canzone omonima di Mike Oldfield che è stata lo spunto di questo racconto. Infine, dedico a mio padre la felicità di quando ho potuto gridare:”Il libro è uscito!” Scusa per la stranezza della dedica, papà, ma ti prego di accettarla. grazie di tutto. E poi vorrei dire a tutte le persone sconosciute che leggeranno questo mio primo, immaturo lavoro, che se li facessi sentire anche solo un pochino più sollevati, non ci potrebbe essere per me gioia più grande. in attesa di ritrovarci la prossima volta, vi auguro con tutto il cuore ogni felicità.
(Banana Yoshimoto)

Un uomo veramente felice non parla, non ride: la sua felicità, per così dire, se la stringe al cuore. La giocosità chiassosa, la gioia turbolenta nascondono il disgusto e la noia.
(Jean Jacques Rousseau)

Vita mia che mi hai dato tanto, amore, gioia, dolore, tutto, ma grazie a chi sa sempre perdonare sulla porta alla mia età.
(Tiziano Ferro)

I momenti più belli della vita sono i momenti in cui esprimi la tua gioia, non quando la stai cercando.
(Sadhguru Jaggi Vasudev)

Sì, mi sono votato a questa idea, la conclusione della saggezza è questa: merita libertà e la vita solo chi ogni giorno le deve conquistare.
(Johann Wolfgang von Goethe)

La gioia profonda ha più severità che gaiezza. L’appagamento estremo e completo, più calma che giocondità.
(Michel De Montaigne)

Una volta conoscevo l’abisso dove non c’è speranza e dove l’oscurità si stende su ogni oggetto. Fu allora che l’amore venne e liberò la mia anima. Una volta conoscevo soltanto oscurità e immobilità. Ora conosco la speranza e la gioia.
(Helen Keller)

Hai ragione tu, lupo della steppa; mille volte ragione, eppure devi perire. Per questo mondo odierno, semplice, comodo, di facile contentatura, tu hai troppe pretese, troppa fame, ed esso ti rigetta perché hai una dimensione in più. Chi vuole vivere oggi e godere la vita non deve essere come te o come me. Chi pretende musica invece di miagolio, gioia invece di divertimento, anima invece di denaro, lavoro invece di attività, passione invece di trastullo, per lui questo bel mondo non è una patria….
(Hermann Hesse)

L’intera esistenza altro non è che la gioia e la fatica di liberare tutta la luce sepolta in noi.
(Ermes Ronchi)

La felicità non dipende tanto da ciò che viviamo ma da come decidiamo di vivere tutto ciò che di doloroso e meraviglioso la vita ci regala.
(Chiara Amirante)

Per mio conto io non so concepire che cosa è il bene, se prescindo dai piaceri del gusto, dai piaceri d’amore, dai piaceri dell’udito, da quelli che derivano dalle belle immagini percepite dagli occhi e in generale da tutti i piaceri che gli uomini hanno dai sensi. Non è vero che solo la gioia della mente è un bene; giacché la mente si rallegra nella speranza dei piaceri sensibili, nel cui godimento la natura umana può liberarsi al dolore.
(Epicuro)

Dio è compassione, futuro, approccio ardente, mano viva che tocca il cuore e lo apre, che porta luce e gioia, amore che fa ripartire la vita, luce. E il tuo cuore ti dirà che tu sei fatto per la luce.
(Ermes Ronchi)

Vuoi essere libero Andrew? Ti importa molto esserlo? Andrew disse: -Vorreste essere schiavo, vostro onore? -Ma tu non sei schiavo. Tu sei un ottimo robot, un genio nel tuo campo, a quanto ho sentito, capace di creazioni artistiche che non hanno uguali. Cosa potresti fare di più se fossi libero? Forse niente, vostro onore, ma tutto quello che farei lo farei con maggiore gioia. In quest’aula ho sentito dire che solo un essere umano può essere libero. A me pare invece che chiunque lo desideri dovrebbe poter essere libero. E io voglio la libertà.
(Isaac Asimov)

Si può essere felici affrontando le difficoltà, abbracciando i sacrifici, soffrendo e lottando per quei grandi ideali che riempono di gioia l’anima degli uomini. I santi non sono mai stati lugubri o tristi, ma allegri e gioiosi. Vi sono due note che distinguono chi cerca il cielo: una è lo spirito militante, l’altra è l’allegria che nasce dalla pace dell’anima di chi combatte nel tempo per conquistare la felicità eterna in cielo.
(Roberto de Mattei)

La vita riserva attimi di gioia e anni di sofferenze. L’importante è trasformare gli attimi in ore e gli anni in minuti.
(Costantino Rozzi)

Marsh afferrò il controllo della propria mente. Gli odori della stanza persero la loro dolcezza, tramutandosi nel lezzo di sangue e morte. La sua gioia si trasformò in orrore. Il suo prigioniero era un Custode di Terris: un uomo che aveva lavorato tutta la vita per il bene degli altri. Ucciderlo sarebbe stato non solo un crimine, ma una tragedia.
(Brandon Sanderson)

Ci sono persone che non riescono a costruirsi un’armatura e altre che non riescono più a liberarsene. Io volevo riuscire a vivere questa nuova fase, fatta di fragilità, emozioni, dolore e gioia.
(Fabio Volo)

Molti uomini sarebbero volentieri testimoni di Dio nella pace, purché tutte le cose andassero a loro talento, vorrebbero essere santi se ciò non fosse faticoso per via degli esercizi e del lavoro e volentieri gusterebbero, desidererebbero e confesserebbero Dio, purché senza alcuna amarezza, senza fatica e senza desolazione. Quando sopraggiungono forti tentazioni e tenebre, non sentono né gustano Dio e si sentono abbandonati internamente ed esternamente. Cerca dunque la gioia nella tristezza, la semplicità nella molteplicità, la consolazione nell’amarezza! Così si diventa veri testimoni di Dio!
(Giovanni Taulero)

O natura felice! io non so che sia di me, quando sollevo lo sguardo innanzi alla tua bellezza, ma tutta la gioia del cielo è nelle lacrime ch’io verso innanzi a te, come l’amante dinanzi all’amata.
(Friedrich Hölderlin)

Nella gioia, noi ci muoviamo in un elemento che è del tutto fuori del tempo e del reale, con presenza perfettamente reale. Incandescenti, attraversiamo i muri.
(Cristina Campo)

Finché gli uomini massacreranno gli animali, si uccideranno tra di loro. In verità, colui che semina il seme del dolore e della morte non può raccogliere amore e gioia.
(Pitagora)

Il PIL non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l’intelligenza del nostro dibattere o l’onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell’equità nei rapporti fra di noi.
(Robert Kennedy)

La macchina fotografica è per me un blocco di schizzi, lo strumento dell’intuito e della spontaneità. […] Fotografare è trattenere il respiro quando le nostre facoltà convergono per captare la realtà fugace; a questo punto l’immagine catturata diviene una grande gioia fisica e intellettuale. Fotografare è riconoscere nello stesso istante e in una frazione di secondo un evento e il rigoroso assetto delle forme percepite con lo sguardo che esprimono e significano tale evento. È porre sulla stessa linea di mira la mente, gli occhi e il cuore. È un modo di vivere.
(Henri Cartier-Bresson)

È stata un’avventura stupenda, lavorare con la “serie A” della comicità italiana. Cochi e Renato sono dei colossi della comicità, quelli che l’hanno cambiata totalmente, quelli che vedevo in bianco e nero ne “Il poeta e il contadino”, figurati la gioia che provo in questo momento.
(Andrea Poltronieri)

I giovani adorano ciò che è stato da sempre celebrato: la gioia di vivere, la scoperta di se stessi, la libertà.
(Jim Morrison)

Ella [la patria] è una cosí grande e sacra cosa, che se un giorno io vedessi te tornar salvo da una battaglia combattuta per essa, salvo te, che sei la carne e l’anima mia, e sapessi che hai conservato la vita perché ti sei nascosto alla morte, io tuo padre, che t’accolgo con un grido di gioia quando torni dalla scuola, io t’accoglierei con un singhiozzo d’angoscia, e non potrei amarti mai piú, e morirei con quel pugnale nel cuore.
(Edmondo De Amicis)

La vostra sofferenza è il rompersi del guscio che chiude la vostra conoscenza. Come il nocciolo del frutto deve rompersi perché il suo cuore possa esporsi al sole, così voi dovete conoscere il dolore. E se voi sapeste in cuore la meraviglia dei prodigi quotidiani della vita, la sofferenza non vi stupirebbe meno della gioia.
(Khalil Gibran)

Quale è la gioia più grande di una persona illuminata? Incontrarsi con un altro illuminato e poter parlare allo stesso livello, sperimentare il piacere di essere di fronte a qualcuno non per parlare di sé, ma per vibrare insieme sullo stesso registro.
(Alejandro Jodorowsky)

Bisogna inondare la terra con un diluvio di stampa cristiana e mariana, in ogni lingua, in ogni luogo, per affogare nei gorghi della verità ogni manifestazione di errore che ha trovato nella stampa la più potente alleata; fasciare il mondo di carta scritta con parole di vita per ridare al mondo la gioia di vivere.
(Massimiliano Maria Kolbe)

La società tecnologica ha potuto moltiplicare le occasioni di piacere, ma essa difficilmente riesce a procurare la gioia. Perché la gioia viene d’altronde. È spirituale.
(Papa Paolo VI)

La conversione non è la causa della luce, ma l’effetto della tua notte toccata dall’allegria della luce, che apre la gioia come un fiore.
(Ermes Ronchi)

Gli idoli dell’uomo moderno avido, alienato sono la produzione, il consumo, la tecnologia, lo sfruttamento della natura. […] Quanto più ricchi sono i suoi idoli, tanto più l’uomo si impoverisce. Invece della gioia egli va in cerca di piacere e di eccitamento; invece di crescere cerca possesso e potere; invece di essere, egli persegue avere e sfruttamento; invece di ciò che è vivo sceglie ciò che è morto.
(Erich Fromm)

Quando una persona capisce di essere sentita profondamente, i suoi occhi si riempiono di lacrime. Io credo che, in un senso molto reale, pianga di gioia. È come se stesse dicendo: “Grazie a Dio, qualcuno mi ascolta. Qualcuno sa cosa vuol dire essere me”.
(Carl Rogers)

Si dice che questa storia abbia convinto Cleante di Asso, seppur controvoglia, a cedere e a guardarsi dalla tesi erronea – che lui aveva prima avanzato con forza e convinzione – secondo la quale gli animali non partecipano della ragione. Una volta a Cleante capitò di starsene seduto e di prendersi una pausa più lunga del solito, mentre ai suoi piedi c’era un gran numero di formiche. Ebbene, il filosofo a un certo punto vide un secondo gruppo di formiche trasportare una formica morta e condurla nel formicaio dell’altro gruppo che non era della medesima famiglia. Vide quindi che, mentre se ne stavano sulla sponda del formicaio con la formica stecchita, alcune salivano dal basso e si univano alle formiche ospiti come per fare qualcosa di ben preciso. Vide poi che queste stesse scendevano e per giunta per un numero imprecisato di volte. Alla fine le vide portare, come se si trattasse di un riscatto, una larva. Quelle la accettarono, consegnando in cambio la formica morta che avevano portato. Le altre, quindi, accolsero con gioia il corpo della compagna, e le fecero l’accompagnamento come se si trattasse di un figlio o di un fratello.
(Claudio Eliano)

E poi le pene che sorpassano la gioia di vivere, coi dispiaceri che ci porta l’esistente. Ti viene voglia di cercare spazi sconosciuti, per allenare la tua mente a nuovi stati di coscienza.
(Franco Battiato)

Signore, fa’ di me uno strumento della tua pace. Dove è odio, fa’ che io porti l’amore. Dove è offesa, che io porti il perdono. Dove è discordia, che io porti l’unione. Dove è dubbio, che io porti la fede. Dove è errore, che io porti la verità. Dove è disperazione, che io porti la speranza. Dove è tristezza, che io porti la gioia. Dove sono le tenebre, che io porti la luce.
(Francesco d’Assisi)

Sei la gioia che ride mio Dio no! O la gioia che uccide, non lo so.
(Zucchero)

Nulla si è ottenuto, tutto è sprecato, quando il nostro desiderio è appagato senza gioia. Meglio essere ciò che distruggiamo, che inseguire con la distruzione una dubbiosa gioia.
(William Shakespeare)

Un uomo veramente felice non parla, non ride: la sua felicità, per così dire, se la stringe al cuore. La giocosità chiassosa, la gioia turbolenta nascondono il disgusto e la noia.
(Jean Jacques Rousseau)

Lo scienziato trova la sua ricompensa in ciò che Henri Poincaré chiama la gioia della comprensione, e non nelle possibilità applicative delle sue scoperte.
(Albert Einstein)

La felicità non dipende tanto da ciò che viviamo ma da come decidiamo di vivere tutto ciò che di doloroso e meraviglioso la vita ci regala.
(Chiara Amirante)

Per mio conto io non so concepire che cosa è il bene, se prescindo dai piaceri del gusto, dai piaceri d’amore, dai piaceri dell’udito, da quelli che derivano dalle belle immagini percepite dagli occhi e in generale da tutti i piaceri che gli uomini hanno dai sensi. Non è vero che solo la gioia della mente è un bene; giacché la mente si rallegra nella speranza dei piaceri sensibili, nel cui godimento la natura umana può liberarsi al dolore.
(Epicuro)

Durante il percorso di vita è possibile attraversare controversie, vivendo situazioni drammatiche, dolorose, ingiuste, inverosimili esternando la parte peggiore di sé stessi, trasformandosi in esseri crudeli e insensibili verso i propri simili. Trascorrendo la propria esistenza misera e sventurata. Per ritrovare la strada della rettitudine basterebbe scavare nella profondità dell’anima e negli angoli più oscuri del cuore. Scoprendo e ritrovando i sentimenti d’amore, di gioia e fratellanza. In quanto nessun essere umano nasce crudele o spietato perché figli di Dio.
(Ilari Luigia)

L’unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere perché vivere è cominciare, sempre, ad ogni istante. Quando manca questo senso – prigione, malattia, abitudine, stupidità, – si vorrebbe morire.
(Cesare Pavese)

L’energie negative della vita non hanno alcuna influenza in un cuore dove alberga da sempre gioia e speranza.
(Ilari Luigia)

La felicità sta alla gioia come una lampada elettrica sta al sole. La felicità ha sempre un oggetto, si è felici di qualcosa, è un sentimento la cui esistenza dipende dall’esterno. La gioia invece non ha oggetto. Ti possiede senza alcuna ragione apparente, nel suo essere somiglia al sole, brucia grazie alla combustione del suo stesso cuore.
(Susanna Tamaro)

Non sará sembrato che dicessi che il teatro è finito, vero? Ci sono dei grandi artisti che continuano a lavorarci, ma non è più collegato alla centrale elettrica principale. Il teatro resiste come un divino anacronismo; come l’opera lirica e il balletto classico. Un’arte che è rappresentazione più che creazione, una fonte di gioia e di meraviglia, ma non una cosa del presente.
(Orson Welles)

È necessaria l’infelicità per capire la gioia, il dubbio per capire la verità… la morte per comprendere la vita. Perciò affronta e abbraccia la tristezza quando viene.
(Madre Teresa di Calcutta)

E scoprirai che la gioia della vita è nell’attesa, nell’altalenante gioco di chiaroscuri, nel disfarsi e ricomporsi del cielo dopo la tempesta….
(Thea M. Tempo)

Quando lo Spirito Santo scende sull’uomo con la pienezza dei suoi doni, l’animo umano è riempito d’una gioia indescrivibile; lo Spirito Santo ricrea nella gioia tutto quanto sfiora.
(Serafino di Sarov)

gioia frasi
Ho camminato con gioia infinita sulle vie del Dolore.
(Renzo Novatore)

Leggi anche: 221 Frasi e immagini sulla coerenza

Frasi sulla gioia di stare insieme

La gioia nasce nei momenti più disparati. Spesso è sinonimo di condivisione, di amicizia. Una riunione tra amici è sicuramente un luogo di gioia, ma anche la possibilità di condividere la felicità altrui, fa scaturire in noi positività. Le frasi di gioia e felicità raccontano momenti di condivisione di notizie positive, parlano di altruismo e amicizia.
Ecco degli aforismi sulla gioia di stare insieme:

Difendiamo gli altri dalla sofferenza come difenderemmo noi stessi, occupiamoci del loro benessere come del nostro. Quando proteggiamo il nostro corpo lo consideriamo come un’unica entità e ne proteggiamo ugualmente tutte le parti; ora, gli esseri formano un insieme perché hanno in comune il dolore e la gioia, e tutte le parti di questo insieme vanno trattate nella stessa maniera.
(Dalai Lama)

Come facevo prima a vivere da solo, mio piccolo tutto? Senza di te perdo la fiducia, la passione per lo studio e la gioia di vivere, insomma, senza di te, la vita non è vita.
(Albert Einstein)

Vi è più gioia nel dare che nel ricevere!
(Gesù)

È difficilissimo morire per un amico, ma morire per dei nemici è ancora più difficile. Cristo però è morto per noi quando noi eravamo ancora suoi nemici. Dio ci rimane sempre accanto, è la costanza dell’amore fino all’estremo limite, anzi senza limiti. Ecco il motivo della nostra gioia.
(Pino Puglisi)

Maria non è andata da Elisabetta per cantare il Magnificat, ma per aiutarla. Così noi, non dobbiamo andare dai prossimi per svelare il tesoro cristiano che portiamo nel cuore, ma per portare con essi dolori e pesi e dividere gioia e responsabilità.
(Chiara Lubich)

Così la spiritualità stessa dovrebbe essere soddisfacente da sé. Se siete spiritualmente dotati, allora siete soddisfatti da voi stessi. E questa soddisfazione di sé dentro di voi dovrebbe guidarvi a quell’oceano di gioia di cui vi ho parlato e che tutte le Scritture hanno descritto.
(Shri Mataji Nirmala Devi)

È nel dono di sé, nell’uscire da se stessi, che si ha la vera gioia.
(Papa Francesco)

La gioia nasce nel momento in cui abbandoni la ricerca della tua felicità per tentare di darla agli altri.
(Michel Quoist)

Dare dà più gioia che ricevere, non perché è privazione, ma perché in quell’atto mi sento vivo.
(Erich Fromm)

Dare è la più alta espressione di potenza. Nello stesso atto di dare, io provo la mia forza, la mia ricchezza, il mio potere. Questa sensazione di vitalità e di potenza mi riempie di gioia. Mi sento traboccante di vita e di felicità. Dare dà più gioia che ricevere, non perché è privazione, ma perché in quell’atto mi sento vivo.
(Erich Fromm)

Ciò che è veramente capace di colmare i nostri cuori non sono tanto i beni che riceviamo, quanto il bene ispirato da Dio che pratichiamo: c’è più gioia nel dare che nel ricevere.
(Jacques Philippe)

Devo rendermi conto che sono una parte di questa realtà e che non spetta a me controllarla; scoprire il senso della vita nella gioia, nella sofferenza, nelle passioni; invece di lamentare la difficoltà del vivere, rimandando ad un giorno che non arriva mai il momento di godere profondamente di questa vita, trovare questo senso in ogni istante.
(Raimon Panikkar)

Ho esitato un po’ prima di scrivere che “avrei dato volentieri la vita per un amico”, ma anche ora, a trent’anni di distanza, sono convinto che non si trattasse di un’esagerazione e che non solo sarei stato pronto a morire per un amico, ma l’avrei fatto quasi con gioia.
(Fred Uhlman)

Pensai che la gentilezza disinteressata delle persone, le loro parole spassionate, fossero come un abito di piume. Avvolta da quel tepore, finalmente libera dal peso che mi aveva oppresso fino a quel momento, la mia anima stava fluttuando nell’aria con grande gioia.
(Banana Yoshimoto)

Un’ondata di gioia ancora più tenera gli sfuggì dal cuore e gli scorse come un caldo flusso nelle arterie.
(James Joyce)

Quello che rende una vita riuscita è gioire di quello che si fa.
(Roberto Baggio)

Da secoli tentano di convincerci che la terra sia una valle di lacrime. Ma io mi ribello a tutto questo, e credo che l’erotismo, come la rivolta, sia tra i mezzi eccellenti, adatti a condurci a questa smisurata gioia.
(Paul Wühr)

Nessuno imparò così bene l’umiltà come Maria. Essere schiavi significa essere utilizzati da tutti con gioia.
(Madre Teresa di Calcutta)

La vita é una tale fatica, bambino. E una guerra che si ripete ogni giorno, e i suoi momenti di gioia sono parentesi brevi che si pagano un prezzo crudele.
(Oriana Fallaci)

Ciò che è più amaro, nel dolore di oggi, è il ricordo della gioia di ieri.
(Khalil Gibran)

Dissi una volta a uno spaventapasseri: «Devi essere stanco di stare in questo campo solitario». E lui disse: «La gioia di spaventare è profonda e durevole, e non me ne stanco mai».
(Khalil Gibran)

La vostra gioia è il vostro dolore senza maschera, e il pozzo da cui scaturisce il vostro riso è stato sovente colmo di lacrime.
(Khalil Gibran)

Allora io feci una battuta: se cercate i ladri, sono dall’altra parte. Poi comunque la Juve venne eliminata dal Barcellona: ricordo ancora la gioia che provammo in quel momento.
(Osvaldo Bagnoli)

Nel mio paese, la vodka non porta alcuna gioia. Porta abbruttimento, rimorso, depressione. Distrugge ogni cosa.
(Nikolai Maslov)

Non pretendo che la gioia non possa accompagnarsi alla bellezza; ma dico che la gioia è uno degli ornamenti più volgari, mentre la malinconia è della bellezza, per così dire, la nobile compagna, al punto che non so concepire un tipo di bellezza che non abbia in sé il dolore.
(Charles Baudelaire)

Il silenzio è l’araldo più perfetto della gioia: sarei ben poco felice se fossi capace di dire quanto.
(William Shakespeare)

Tu amico hai fatto sorridere la tua città, sei stato grande, le hai dato la gioia, la felicità, l’allegria di un’ora, di un giorno, tutte cose di cui Napoli ha tanto bisogno. I tuoi napoletani, il tuo pubblico è qui. Ha voluto che il suo Totò facesse a Napoli l’ultimo “esaurito” della sua carriera e tu, tu maestro del buonumore, questa volta ci stai facendo piangere tutti. Addio Totò, addio amico mio. Napoli, questa tua Napoli affranta dal dolore vuole farti sapere che sei stato uno dei suoi figli migliori e non ti scorderà mai. Addio amico mio, addio Totò.
(Nino Taranto)

Impara a respingere l’amicizia. O meglio, il sogno dell’amicizia. Desiderare l’amicizia è un grave errore. L’amicizia deve essere una gioia gratuita come quelle che danno l’arte, o la vita. Bisogna rifiutarla per essere degni di riceverla: essa partecipa della natura della grazia.
(Simone Weil)

A volte ti parlano i miei occhi, perché tanta gioia non si può descrivere.
(Gigi D’Agostino)

Dopo vent’anni di vita ho capito che vale la pena di abitare sulla terra. A venticinque anni ho intuito che la luce e l’ombra sono i lati opposti della medesima cosa, che il luogo illuminato dal sole viene sempre raggiunto dall’ombra. Ecco ciò che penso ora, a trent’anni: più è profonda la gioia più intensa è la tristezza, più è grande il piacere più acuta è anche la sofferenza. Se si tenta di separarli si perde se stessi. Se si prova a disfarsene crolla il mondo.
(Natsume Sōseki)

Noi tutti abbiamo bisogno di gioia e tutti noi possiamo ricevere gioia, in un solo modo, contribuendo alla gioia degli altri.
(Eknath Easwaran)

Chiunque abbia possibilità di studiare l’effetto di una madre dotata di genuino amore per se stessa, può vedere che non c’è niente di più utile che dare a un bambino l’esperienza di ciò che è amore, gioia, felicità, che solo può ricevere il bambino amato da una madre che ama se stessa.
(Erich Fromm)

Anch’io avevo le mie illusioni. Pensavo che la vita sarebbe stata una commedia brillante, e tu uno dei suoi molti e affascinanti personaggi. Scopersi che era una tragedia repellente e ignobile e che la sinistra occasione del grande colpo di scena, sinistra nella concentrazione della sua mira e nell’intensità del suo maligno volere, eri tu, spogliato di quella maschera di gioia e piacere da cui non meno di me eri stato ingannato e fuorviato.
(Oscar Wilde)

I giorni e le notti suonano in questi miei nervi d’arpa. Vivo di questa gioia malata d’universo e soffro per non saperla accendere alle mie parole.
(Giuseppe Ungaretti)

La donna, quando partorisce, è afflitta, perché è giunta la sua ora; ma quando ha dato alla luce il bambino, non si ricorda più dell’afflizione per la gioia che è venuto al mondo un uomo.
(Gesù)

Il fine dell’arte è serio come quello di tutte le cose belle: dei cieli azzurri e dell’erba verde, delle nuvole e della rugiada. O sono inutili, oppure hanno una funzione molto più profonda di quella di dare divertimento. Qualunque maggiore o minore diletto noi troviamo in esse, è diverso da quello che traiamo da un gioco o riceviamo da una momentanea sorpresa. Sarebbe materia di una certa difficoltà metafisica il definire la differenza fra i due generi di piacere, ma è semplicissimo per ciascuno di noi avvertire che c’è una differenza di genere fra il piacere di assistere ad una commedia e quello di guardare il sorgere del sole. Non che manchi una sorta di Divina Commedia – una drammatica mutazione e potenza – nelle cose belle; la gioia della sorpresa e dell’accidente si mescola, in un modo nobile e durevole, nella musica, nella pittura, nell’architettura e nella stessa bellezza naturale con la perfezione di forma e colore eterni. Ma quando il desiderio del cangiamento diviene la cosa principale, quando non curiamo altro che nuovi suoni, nuove immagini e nuove scene, allora è perduta per noi ogni capacità di godere della Natura e dell’Arte ed ha preso il suo posto un fanciullesco amore per i giocattoli.
(John Ruskin)

Rallegratevi con quelli che sono nella gioia, piangete con quelli che sono nel pianto.
(Paolo di Tarso)

1) Eliminare i sensi di colpa; 2) non fare della sofferenza un culto; 3) vivere nel presente (o almeno nell’immediato futuro); 4) fare sempre le cose di cui si ha più paura (il coraggio s’impara a gustare col tempo); 5) fidarsi della gioia; 6) se il malocchio ti fissa, guardare da un’altra parte, 7) prepararsi ad avere 87 anni.
(Erica Jong)

Portare il peso dell’altro significa sopportare la realtà creaturale dell’altro, consentire ad essa e arrivare attraverso la sopportazione a trarne motivo di gioia.
(Dietrich Bonhoeffer)

C’è la gioia di essere sano e giusto, ma c’è soprattutto l’immensa gioia di servire.
(Madre Teresa di Calcutta)

Se non ti capita nessuna avventura all’esterno, non te ne capitano neppure nel tuo mondo interiore. La parte del Diavolo che hai accolto, ossia la gioia, ti procura l’avventura.
(Carl Gustav Jung)

Le ripetute lacrime di Federer, depurate da ogni sospetto di soap opera, hanno sottolineato anche per i più scettici una gioia che mai aveva esternato, ad eccezione forse del suo primo Wimbledon. E ci hanno aiutato a capire l’incredibile fragilità psichica contro la quale è costretto a battersi questo superdotato. Tipo che ammise, con me, di non aver letto Freud, quasi certamente per paura, prima che per insufficiente cultura.
(Gianni Clerici)

Gioire della gioia che si può trovare negli altri, è il segreto della felicità.
(Georges Bernanos)

Questa umanizzazione (o riumanizzazione?) della natura attraverso i miti laicizzati dà una nuova giustificazione alla rivendicazione della validità della fantasia. E la nostra civiltà, una volta scelta per sé una concezione che rimanda al cielo, torna sempre con gioia a ritrovare nelle Metamorfosi questo mondo terreno cosí ricco e vario.
(Publio Ovidio Nasone)

Se voi siete dei giovanotti e delle ragazze che vogliono “la mia gioia”, “la mia ricchezza”, “la mia riuscita”, allora sarete i più disgraziati tra gli abitatori della terra… Ma se voi comprendete che la gioia di ogni essere umano è di essere servitore della gioia di tutti, allora voi sarete la più felice di tutte le generazioni, perché avete in mano dei mezzi che mai l’umanità ha avuto per liberare i poveri dalla miseria.
(Abbé Pierre)

gioia aforismi
Uno dei motivi principali per cui scrivo è senza dubbio per ritrovare il meraviglioso della mia infanzia, al di là del quotidiano, la gioia al di là del dramma, la freschezza al di là della durezza.
(Eugéne Ionesco)

Leggi anche: Frasi sulla determinazione: 302 pensieri, immagini e video dedicati a chi nella vita non si arrende mai

Immagini sulla felicità e la gioia

Le immagini possono esprimere la gioia. Anche se si tratta di un qualcosa di astratto, i colori e le parole combinate nelle immagini di gioia di vivere possono portare dei messaggi positivi. Ma altre foto hanno l’obiettivo invece di scherzare sulla sfortuna e sull’attesa infinita della gioia. Le immagini divertenti “Mai ‘na gioia”, riescono a trasmettere con ironia questo messaggio simpatico. Le immagini e frasi di gioia strappano sempre un sorriso.
Di seguito la gioia di vivere in immagini e la frase “Mai ‘na gioia” in immagini:

frasi gioia figli
Ma l’amore non fa baratti da mercato, né usa la bilancia del merciaiolo. La sua gioia, come la gioia dell’intelletto, è di sentirsi vivo. Il fine dell’Amore è amare; niente di più e niente di meno.
(Oscar Wilde)
pazza gioia frasi
Il mondo cerca la gioia ma non la trova lontana da Dio. Il segreto della felicità è di vivere momento per momento, e di ringraziare il Signore di tutto ciò che Egli, nella sua bontà, ci manda giorno per giorno.
(Gianna Beretta Molla)
pazza gioia citazioni
La croce di Cristo abbracciata con amore non porta mai alla tristezza, ma alla gioia, alla gioia di essere salvati e di fare un pochettino quel che ha fatto Lui nel giorno della sua morte.
(Papa Francesco)
mai na gioia immagini
Una gioia perfetta, paralizzante | e quieta come la disperazione.
(Emily Dickinson)
immagini gioia vivere
Mai avrei pensato che proprio lei fosse la gioia, il tormento e tutta la forza che sento in me.
(Marco Mengoni)
immagini gioia
Adesso, se potessi, vorrei non vedere questa tristezza crescere dentro, me ne andrei, mi rialzerei per trovare in ogni singola cosa una nuova fonte di gioia, qualcosa per ricostruire un po’ di coraggio dentro di me, qualcosa da sentire, da aggiungere ad una mappa che si sta tracciando in tempo reale.
(Elisa)
immagini frasi gioia
Quando chi soffre saprà alleviare il suo dolore guardando chi sta bene e chi sta bene saprà ridurre la sua gioia guardando chi soffre, il mondo sarà migliore. (Gioacchino Alfano)
gioia immagini
Degna è la vita di colui che è sveglio ma ancor di più di chi diventa saggio e alla Sua gioia poi si ricongiunge.
(Franco Battiato)
gioia vivere frasi
Quando si cambia continuamente, bisogna continuare ad adattarsi al cambiamento, e ciò significa che vi troverete sempre di fronte a nuovi ostacoli. È questo che dà gioia alla vita. È quando siete coinvolti nel processo del divenire, è impossibile fermarsi.
(Leo Buscaglia)
gioia vivere immagini
Quando ti svegli al mattino, rendi grazie per la luce del giorno, per la tua vita e per la tua forza. Rendi grazie per il tuo cibo, e per la gioia di vivere. Se non vedi motivi per cui rendere grazie, la colpa è dentro te stesso.
(Tecumseh)
immagini divertenti mai na gioia
Nei momenti difficili ricordati di conservare l’imperturbabilità, e in quelli favorevoli un cuore assennato che domini la gioia eccessiva.
(Quinto Orazio Flacco)
immagini felicità gioia
È ormai chiaramente dimostrato che molti animali delle specie più evolute non solo sono sensibili al dolore fisico, ma conoscono anche sensazioni di sofferenza, di gioia, di paura, di competizione, di gelosia e possono soggiacere a varie forme di stress.
(Umberto Veronesi)
gioia frasi celebri
Nasci. Mai ‘na gioia. Mai ‘na gioia. Mai ‘na gioia. Muori
gioia frasi celebri
Credo che Francesco sia l’esempio per eccellenza della cura per ciò che è debole e di una ecologia integrale, vissuta con gioia e autenticità.
(Papa Francesco)
frasi gioia vivere
Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potete contenere.
(Khalil Gibran)
frasi gioia vita
Il frutto dello Spirito invece è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé.
(Paolo di Tarso)
frasi gioia condivisa
Verrà il giorno in cui sarai convinta di essere al sicuro, di essere felice, ma di colpo la tua gioia si trasformerà in cenere. E allora saprai che il debito sarà stato pagato.
(George R. R. Martin)
frasi gioia donare
L’amore è tutto, tutto ciò che vogliamo, una cascata di pura gioia.
(Elisa)
frasi gioia felicità
Il lavoro dovrebbe essere una grande gioia ed è ancora per molti tormento, tormento di non averlo, tormento di fare un lavoro che non serva, non giovi a un nobile scopo.
(Adriano Olivetti)
frasi gioia speranza
Non le spaccherà la noia le ginocchia ma la gioia e l’ebbrezza del tuo vino non offenderà nessuno. Non affiorerà l’inganno, le parole senza affanno sono un lago nel mio cuore per chi ha voglia di nuotare.
(Mina)
frasi gioia stare insieme
Mi domando: qual è stata la gioia più bella che io ho provato nella mia vita? E credo che la risposta sia: quando sono riuscito a fare felice qualcuno. Dona gioia a una persona e la ritroverai moltiplicata sul volto dell’altro.
(Ermes Ronchi)
aforismi gioia
Per un figlio non c’è insegnamento e testimonianza più grande che vedere i propri genitori che si amano con tenerezza, si rispettano, sono gentili tra di loro, si perdonano a vicenda: ciò che riempie di gioia e di felicità vera il cuore dei figli.
(Papa Francesco)
aforismi gioia amore
Mai ‘na gioia
aforismi gioia bambini
Keep calm and Mai ‘na gioia
aforismi gioia stare insieme
Amore per amore, ora per ora, parola per parola, sguardo per sguardo, bacio per bacio, da fedelissime labbra, fiato per fiato e gioia per gioia. Così la sera, così il mattino.
(Johann Wolfgang von Goethe)
frasi gioia amore
Sinché un uomo gode della vita, nulla deve disperare: può ad un tratto passare dal più profondo dolore alla massima gioia; dalla massima disgrazia alla più alta felicità.
(Confucio)
frasi gioia
Mai ‘na gioia
frasi belle gioia vivere
Dato che il Signore è proiettato nella gioia e nella speranza del futuro, non giudicherà mai. Il Signore è la gioia del presente.
(Carlo Carretto)
citazioni gioia
A volte ho bisogno di dire a qualcuno le mie paure, altre volte di condividere un segreto, altre ancora che qualcuno partecipi alla mia gioia per un successo. In tutti questi casi solo un amico mi va bene.
(Pam Brown)
Stanotte, riesco ad immaginarti… So che indosserai la tua bellezza, un sorriso di tale gioia, così brillante e luminoso, come quando con occhi rapiti e doloranti, perso in una dolce meraviglia, io ti guardai, io ti guardai!
(John Keats)

Leggi anche: Frasi sull’egoismo: 245 citazioni, immagini e video da condividere

Avatar
Giusy Donato
Amo scrivere e comunicare emozioni e sentimenti. Sono laureata in "Lingue e letteratura straniere", ma da anni sono nel mondo della scrittura, per blog online e giornali cartacei. Ho pubblicato un mio romanzo ma il successo più importante è mia figlia